ford-fusion
Un prototipo dell'auto a guida autonoma Ford Fusion

Ford ha in programma un investimento da 1 miliardo di dollari, distribuito nei prossimi cinque anni, per lo sviluppo si sistema di intelligenza artificiale per le auto a guida autonoma. Lo sviluppo sarà seguito da Argo AI, una startup fondata da ex dirigenti delle unità di ricerca sui veicoli autonomi di Google e Uber. L’obiettivo di Argo AI è un sistema pronto per la distribuzione nel 2021.

La ricerca sarà focalizzata su un pilota virtuale in grado di operare a “livello SAE 4”, ovvero uno dei cinque livelli definiti per le automobili a guida autonoma. Al livello 4, in particolare, si trovano i sistemi autonomi in grado di controllare completamente il veicolo in qualsiasi condizione. Si tratta di un livello più avanzato rispetto ai sistemi attualmente disponibili, che richiedono il controllo del conducente in molte situazioni.

Argo AI ha sede a Pittsburgh ed è stata recentemente fondata da Bryan Salesky, che ha guidato lo sviluppo hardware in Waymo, l’unità di Google dedicata alle auto a guida autonoma, e Peter Rander, che lavorava nel team di ricerca sui veicoli autonomi di Uber. Nel prossimo futuro la startup potrebbe avere circa 200 dipendenti.

Ford ha dichiarato che la tecnologia sviluppata da Argo AI potrebbe essere concessa in licenza ad altre aziende in cerca di tecnologia autonoma. Come altri produttori di auto, Ford ha già avviato ricerche in tecnologie per la guida autonoma, ma diventando azionista di maggioranza di Argo AI la società si spinge oltre il proprio core business e si differenzia da altre aziende del settore, che sviluppano sistemi destinati ai propri veicoli.

 

AUTOREMartyn Williams
CWI.it
Con 12 milioni di lettori in 47 paesi, Computerworld è la fonte di informazione e aggiornamento per tutti coloro che progettano, implementano o utilizzano la tecnologia in azienda.
WHITEPAPER GRATUITI