Il CEO di Facebook all'evento di Samsung il 21 febbraio 2016

Per l’adolescente Mark Zuckerberg, la matematica del liceo rappresentava il sogno di viaggiare in mondi lontani attraverso la realtà virtuale. Un’idea che l’ha accompagnato mentre portava Facebook al livello che è oggi e lo guida verso il futuro della piattaforma di social media.

Sarà immersiva, porterà le persone più vicine, accadrà prima di quanto si potrebbe pensare”, ha detto Zuckerberg domenica a Barcellona. “Ho atteso il giorno in cui saremmo stati in grado di offrire questa esperienza. Oggi, questo è possibile. Quel giorno è arrivato”.

Zuckerberg ha parlato all’evento in cui Samsung ha lanciato i nuovi smartphone Galaxy S7 e Galaxy S7 Edge e ha presentato la nuova videocamera 360 gradi “Gear 360”.

Le due società hanno iniziato a collaborare lo scorso anno e a novembre Samsung ha lanciato il dispositivo indossabile Gear VR, che permette di vivere esperienze di realtà virtuale attraverso uno smartphone Samsung Galaxy compatibile.

samsungun gear vrIl Gear VR si basa sulla tecnologia di Oculus, una società di realtà virtuale che Facebook ha acquisito nel 2014 per 2 miliardi di dollari. All’epoca l’operazione aveva suscitato qualche perplessità, ma ora la ragione dell’acquisto è chiara.

“La VR è la piattaforma di prossima generazione, in cui chiunque può creare e sperimentare tutto quello che vuole”, ha dichiarato Zuckerberg. “Presto vivremo in un mondo in cui ognuno di noi può condividere e sperimentare intere scene come se fosse lì di persona”.

La realtà virtuale si basa su video a 360 gradi che catturano una scena da tutte le angolazioni. Richiede una macchina fotografica con due o più lenti e software che combina video o immagini fisse. Questo è ciò che fa il Gear 360 di Samsung e, all’inizio della giornata, LG Electronics ha annunciato un’analoga videocamera a 360 gradi.

Attraverso un software di questo tipo gli utenti possono fruire esperienze di realtà virtuale sia su un tradizionale schermo, dove gli spettatori possono spostare il video per guardarsi intorno, sia su un dispositivo VR indossabile, dove ci si guarda intorno muovendo il capo.

Facebook ha aggiunto il supporto per tali video lo scorso anno e Zuckerberg ha dichiarato che ci sono già 20.000 video a 360 gradi su Facebook.

Per spingere su questa tecnologia Facebook ha recentemente istituito una serie di team di ingegneri per creare nuove applicazioni VR.

Le sperimentazioni con la VR sono iniziate diverse anni fa, ma solo negli ultimi due anni si è giunti al punto in cui è possibile ottenere esperienze di buona qualità con hardware e reti non troppo costosi.

Ma è necessario ancora molto lavoro.

Zuckerberg ha scelto Samsung per la realizzazione dei necessari componenti hardware, mentre gli ingegneri di Oculus e di Facebook stanno lavorando per ridurre le sfide relative alla rete.

Una recente innovazione riguarda lo streaming della sola parte di video che viene visto piuttosto che l’intera visione a 360 gradi. “Questo ha permesso agli ingegneri di aumentare di 4 volte la qualità del video, riducendo di tre quarti il consumo della larghezza di banda”, ha sottolineato Zuckerberg.

Il CEO ha aggiunto che Facebook e Oculus sono impegnate in progetti “a lungo termine” e quest’anno saranno rilasciati nuovi giochi basati sulla realtà virtuale.

 

WHITEPAPER GRATUITI