ultrabook

Smartphone e tablet sfondano nelle aziende

01 ottobre 2014 – Il mercato dei Mobile device va a gonfie vele. Mobile Biz-App ed Enterprise Application Store, i principali elementi alla base delle soluzioni di “Mobile Enterprise”, nel 2013 valevano circa 1.860 milioni di euro che dovrebbero crescere del 46 per cento nei prossimi tre anni, raggiungendo i 2.700 milioni di euro nel 2016.

Sono i dati dell’Osservatorio Mobile Enterprise della School of Management del Politecnico di Milano che studia il mercato della Mobile Enterprise, le soluzioni che fanno leva sul mobile e che comprendono device, Biz-app ed enteprise application store. Leggi tutto

Secondo le stime di GFK i tablet vanno alla grande

09 settembre 2014 – Dopo le previsioni di IDC, che ha dimezzato le stime di crescita per i tablet portandole dal 12% al 6% per il 2014, arrivano i dati reali di vendita stimati da GFK. All’IFA 2014, la società di ricerca tedesca ha presentato i suoi numeri, che indicano una crescita del 130% per i tablet nel primo semestre dell’anno. L’aumento riguarda anche Ultrabook e smartphone. La Germania in particolare ha realizzato un’ottima performance. In generale la crescita è dell’11% con i tablet che, da soli, mettono a segno un aumento del 122%. Leggi tutto

Mobility: come scegliere il dispositivo giusto?

18 giugno 2014 – La scelta dei mobile device per i professionisti attivi in azienda è guidata da vari fattori, non tutti incentrati sull’IT. Secondo le indagini effettuate dall’Osservatorio Mobile Enterprise della School of Management Politecnico di Milano, tra gli elementi che le imprese considerano per individuare il device ad hoc per il proprio personale ci sono l’ambiente d’uso, le attività da svolgere, la dotazione mobile attuale e l’età media degli utenti. “L’avvento di new tablet e smartphone ha acceso i riflettori sulla mobility aziendale e sull’estrema usabilità di questi dispositivi, apprezzata anche dagli utenti meno tecnologici; ha ‘sedotto’ anche i decisori aziendali, sempre più spesso manager di business e non direttori dei sistemi informativi”, commenta Christian Mondini, responsabile dell’Osservatorio Mobile Enterprise. Leggi tutto

Computex: bene il computing, da rivedere il wearable

9 giugno 2014 – Tablet, ibridi e un po’ di wearable. Al Computex di Taipei è andato in mostra il meglio della tecologia mondiale con in primo piano convertibili, ultrasottili e 2-in-1.

Il nuovo volto del computing ha visto in primo piano chipmaker come Intel e AMD. Con i nuovi Core M, basati su architettura Broadwell a 14 nanometri, Intel ha fatto vedere quale sarà la piattaforma per i prossimi laptop, tablet e Ultrabook dei principali produttori. Sempre più piccolo, il Core M occupa la metà dello spazio dei processori attuali, il processore permette di risparmiare il 45 per cento di energia, generando anche la metà del calore. In più è stato presentato un talbet, con tastiera che può essere staccata, del peso di 670 grammi, uno spessore di 7,2 mm, e la più piccola scheda madre mai realizzata. In uscita per il 2015. Leggi tutto

Gli Ultrabook detachable di Toshiba

28 maggio 2014 – Il Satellite Click 2 Pro P30W è il primo Ultrabook di Toshiba (nella foto). Questo ultra-portatile premium 2-in-1 è pensato per trasformarsi semplicemente da notebook a tablet, permettendo di scegliere tra un Ultrabook  ricco di funzionalità e un tablet.

Il Satellite Click 2 Pro P30W porta il concetto di Ultrabook a un livello superiore, offrendo maggiore flessibilità in viaggio, a casa o in ufficio, elevate performance di computing e numerose funzionalità multimediali”, ha dichiarato Sandor van der Ham, Vice President of B2C PC, Personal Solutions Group di Toshiba Europe GmbH.

Con una sola mano è possibile attaccare e staccare lo schermo, in modo da fruire di contenuti e file multimediali comodamente, scegliendo il formato più adatto a ogni situazione. La possibilità di scegliere tra una tastiera standard e una estesa consente di rispondere alle diverse esigenze degli utenti. La tastiera standard offre una durata superiore della batteria fino a sei ore  per guardare consecutivamente film o lavorare per un lungo periodo anche durante gli spostamenti. In alternativa è disponibile la tastiera estesa che garantisce fino a nove oredi autonomia per un’intera giornata lavorativa e un HDD integrato pari a 500 GB.

Il nuovo Satellite ha uno spessore di soli 11 mm nella versione tablet e di 20 mm nel formato clamshell. Sottile e leggero, il case in alluminio color satin gold con finiture spazzolate è elegante e professionale e dispone di uno schermo Full HD (1920 x 1080) da 13,3”. Un ampio clickpad sulla tastiera e il touchpad permettono di sfruttare al meglio le funzionalità di gestione per Winodws 8.1, anche quando il dispositivo viene utilizzato nel tradizionale formato notebook. Il Satellite Click 2 Pro P30W supporta la funzionalità touch a 10 dita per una migliore usabilità.

Grazie ai processori di quarta generazione Intel Dual Core i5 per Ultrabook e alla scheda grafica integrata Intel HD 4400, il Satellite Click 2 Pro P30W garantisce performance potenti anche quando vengono utilizzate contemporaneamente applicazioni di entertainment e lavorative. Un SSD integrato nel tablet fino a 256 GB offre la massima capacità di storage per avere a disposizione ampie librerie di documenti e file multimediali con tempi di risposta e avviamento minimi. Dispone infine di una webcam e di una fotocamera posteriore da 5 megapixel.

Toshiba Satellite_Click_2_L30Wil Satellite Click 2 L30W, con caratteristiche simili al precedente, è invece dotato del processore di quarta generazione Intel Core i3 e alla scheda grafica Intel HD 4200. Entrambi saranno disponibili per il terzo trimestre di quest’anno.

Toshiba ha anche annunciato la nuova serie di tablet: Encore 2 WT10-A da 25,65 cm (10,1”) ed Encore 2 WT8-B da 20,32 cm (8”), basati sul processore quad-core Intel Atom, con una memoria integrata da 2 GB, installano Windows 8.1 con Bing che comprende numerose funzionalità aggiornate di usabilità. I tablet includono un anno di licenza per Microsoft Office 365. (A cura della redazione)

Una svolta nell’efficienza con le nuove DRAM Samsung

13 marzo 2014 – Samsung ha annunciato questa settimana che ha prodotto le sue prime DDR3 DRAM da 4 Gbit con il processo da 20nanometri, che rappresentano un importante passo avanti nell’evoluzione di memorie più piccole ed efficienti. Le memorie DDR3 sono utilizzate in desktop, notebook, ultrabook e tablet, nei quali “gli utenti vedranno un notevole risparmio di energia e di costi”, ha spiegato Samsung. “Anche se non possiamo parlare per i produttori di dispositivi, riteniamo che i clienti potranno beneficiare di un total cost of ownership decisamente inferiore“. Samsung sta già fornendo i nuovi chip DDR3 ad alcuni produttori, e prevede che i primi dispositivi con le nuove memorie saranno disponibili entro la fine dell’anno. Leggi tutto

Resource Center

  • Drop test ottimizzati con Dell, Intel e Altair

    Dell, Intel e Altair hanno collaborato all'analisi di una soluzione virtuale di drop test, che assicura aumenti comprovati di velocità e accuratezza

    Intel dell AltairDownload
  • “Scaricare” i server per abbattere i costi

    L’infrastruttura web deve essere in grado di scalare? Sì, ma attenzione a non ingigantire i costi. L’uso degli ADC è una strada economicamente praticabile

    server data centerDownload
  • Le domande da porre ai propri service provider

    Cosa chiedere al proprio fornitore di servizi ICT per ottenere una prestazione allineata ai propri reali bisogni e agli obiettivi aziendali

    Dimension-data-wp-3-tough-questionsDownload
  • EVault alla ricerca di nuovi partner

    Nata nel 1997 per offrire backup e ripristino nella cloud, la società del gruppo Seagate, oggi leader in questo mercato, offre tre interessanti white paper

    EvaultDownload
  • Archiviazione su cloud – problematiche e benefici

    L’archiviazione e il backup sul cloud sono servizi leggermente diversi, ma entrambi consentono agli utenti di ottenere uno spazio di archiviazione scalabile

    Evault-cloudDownload
  • 12 Best Practice per il backup e il ripristino dei dati

    Due pagine di consigli e analisi per non farsi mai trovare impreparati o gettare denaro al vento

    Evault-best-practiceDownload
  • EVault: i partner al centro di tutto

    Se desiderate ampliare la vostra offerta di servizi con backup e ripristino nella cloud e costruire un flusso di entrate costanti, EVault, società di Seagate, è il vostro partner ideale

    Evault-partnerDownload
  • BYOD e sicurezza: nuove sfide per l’impresa

    Il BYOD evolve alla versione 2.0, mentre le sfide per il controllo di identità e accessi sono sempre più dure. Le risposte di F5 Networks in due white paper pronti da scaricare

    BYOD20Download
  • BYOD 2.0: non solo dispositivi

    Il concetto del BYOD (Bring Your Own Device) ha rapidamente trasformato l’IT, offrendo un modo rivoluzionario per sostenere le persone che lavorano in mobilità

    BYOD20Download
  • Identità garantita e accesso sicuro grazie a SAML

    SAML è uno standard basato su XML in grado di fornire le informazioni di identità necessarie per implementare una soluzione di single sign-on enterprise

    SAMLDownload
find std testing clinics @ localstdtest.net
© Play Lifestyle Media 2013 - Partita IVA: 02006400036
Advertisement