internet

In Italia l’Internet veloce è sempre lenta

08 ottobre 2014 – La velocità media della rete italiana è di 5,2 Mega. Un dato che ci piazza al 47° posto nel mondo. E’ quanto afferma il bollettino trimestrale dell’Agcom che, utilizzando dati Akamai, spiega che solo l’1,6% delle linee è in grado di supportare servizi video di elevata qualità. Il rapporto conferma il tradizionale ritardo delle banda larga italiana, anche se la fibra nel corso del 2014 è cresciuta di 175mila utenti, arrivando a poco meno di 540mila linee, il 3,8% del totale. Telecom Italia vede ridursi dello 0,9% la sua quota di mercato nell’Internet veloce che è ora del 48,8%, mentre crescono soprattutto Fastweb (+0,5%) e gli operatori minori. Leggi tutto

La privacy, questa sconosciuta

24 settembre 2014 – Due siti su tre sono fuorilegge. Questo il risultato di un’indagine di Federprivacy, l’associazione che raggruppa gli esperti del settore, che su un campione di 2.500 siti Internet italiani ha verificato che il 67 per cento non è in regola con il codice della privacy.

L’ammontare delle violazioni rilevate nell’arco di un solo mese è stimata, codice alla mano, intorno ai 24 milioni di euro”, spiega il Presidente di Federprivacy, Nicola Bernardi, “ma la portata del fenomeno è molto più estesa perché i domini registrati presso Registro.it del CNR sono a oggi circa 2,5 milioni, e questo significa che il campione analizzato equivale ad appena un millesimo dei siti italiani. L’entità di queste infrazioni è potenzialmente calcolabile in alcuni miliardi di euro”. Leggi tutto

State of broadband 2014, l’Italia è sempre lenta

23 settembre 2014 – Si va verso un mondo sempre più connesso dove a fine anno saranno 2,9 miliardi gli utenti della Rete. Questa la cifra indicata nello “State of broadband 2014”, il rapporto della Broadband Commission for Digital Development dell’ITU.

Secondo le previsioni entro il 2017 la metà della popolazione del Pianeta sarà online tramite la linea fissa, ma molto anche con quella mobile. Attualmente nel mondo ci sono circa 1,7 miliardi di smartphone, ma nel 2019 saranno 5,6 miliardi di cui 2,7 connessi a Internet tramite tencologia LTE. Leggi tutto

Google & Co. a favore della Net neutrality

15 luglio 2014 – I giganti del web si schierano a favore della Net neutrality. Come era ovvio The Internet, un gruppo commerciale che rappresenta 36 aziende tra cui Google, Netflix, Amazon, Facebook, Twitter, eBay, Yahoo e PayPal association, ha invitato la Federal Communication Commission (FCC) a lasciare Internet come è oggi, senza norme che disciplinino il traffico online.

L’associazione ha presentato un documento con una serie di osservazioni per opporsi formalmente alla proposta di fare pagare i fornitori di contenuti per l’accesso prioritario nelle proprie reti. Leggi tutto

I Democratici a favore della Net neutrality

18 giugno 2014 – I Democratici giocano d’anticipo e tentano di bloccare qualsiasi strada che incrini la net neutrality. I leader del partito di Obama hanno proposto un disegno di legge che manterrà accessibili tutti i servizi online a tutti gli utenti della Rete, senza che vengano introdotte corsie preferenziali. Il documento “Online Competition and Consumer Choice Act”, presentato sia alla Camera dei Rappresentanti sia al Senato, chiederà alla Federal Communications Commission (FCC) di vietare accordi “paid for priorization” tra i fornitori di servizi a banda larga e i fornitori di contenuti. Leggi tutto

Italiani e la rete, più attenzione alla privacy

16 giugno 2014 – State of the Net fotografa il rapporto fra la Rete e gli italiani con un’indagine secondo la quale la ricerca di informazioni è la principale attività su Internet. Questo soprattutto per quanto riguarda gli over 64, mentre la fascia (18-44) si allarga anche all’acquisto o vendita di prodotti e gli over 50 apprezzano la possibilità di farsi conoscere sui social media.

La ricerca sviluppata da ixè dice anche che l’interesse e-mail cresce con il passare dell’età e registra un picco soprattutto dai 55 anni in su, così come la lettura delle notizie. Leggi tutto

Resource Center

  • Drop test ottimizzati con Dell, Intel e Altair

    Dell, Intel e Altair hanno collaborato all'analisi di una soluzione virtuale di drop test, che assicura aumenti comprovati di velocità e accuratezza

    Intel dell AltairDownload
  • “Scaricare” i server per abbattere i costi

    L’infrastruttura web deve essere in grado di scalare? Sì, ma attenzione a non ingigantire i costi. L’uso degli ADC è una strada economicamente praticabile

    server data centerDownload
  • Le domande da porre ai propri service provider

    Cosa chiedere al proprio fornitore di servizi ICT per ottenere una prestazione allineata ai propri reali bisogni e agli obiettivi aziendali

    Dimension-data-wp-3-tough-questionsDownload
  • EVault alla ricerca di nuovi partner

    Nata nel 1997 per offrire backup e ripristino nella cloud, la società del gruppo Seagate, oggi leader in questo mercato, offre tre interessanti white paper

    EvaultDownload
  • Archiviazione su cloud – problematiche e benefici

    L’archiviazione e il backup sul cloud sono servizi leggermente diversi, ma entrambi consentono agli utenti di ottenere uno spazio di archiviazione scalabile

    Evault-cloudDownload
  • 12 Best Practice per il backup e il ripristino dei dati

    Due pagine di consigli e analisi per non farsi mai trovare impreparati o gettare denaro al vento

    Evault-best-practiceDownload
  • EVault: i partner al centro di tutto

    Se desiderate ampliare la vostra offerta di servizi con backup e ripristino nella cloud e costruire un flusso di entrate costanti, EVault, società di Seagate, è il vostro partner ideale

    Evault-partnerDownload
  • BYOD e sicurezza: nuove sfide per l’impresa

    Il BYOD evolve alla versione 2.0, mentre le sfide per il controllo di identità e accessi sono sempre più dure. Le risposte di F5 Networks in due white paper pronti da scaricare

    BYOD20Download
  • BYOD 2.0: non solo dispositivi

    Il concetto del BYOD (Bring Your Own Device) ha rapidamente trasformato l’IT, offrendo un modo rivoluzionario per sostenere le persone che lavorano in mobilità

    BYOD20Download
  • Identità garantita e accesso sicuro grazie a SAML

    SAML è uno standard basato su XML in grado di fornire le informazioni di identità necessarie per implementare una soluzione di single sign-on enterprise

    SAMLDownload
find std testing clinics @ localstdtest.net
© Play Lifestyle Media 2013 - Partita IVA: 02006400036
Advertisement