IBM

IBM: utili in calo, ma il CEO difende la nuova strategia

21 ottobre 2014 – Il CEO di IBM Ginni Rometty smorza le preoccupazioni per il calo degli utili della società e difende l’accordo da più di un miliardo di dollari per cedere l’attività dei semiconduttori a Global Foundries. Nella conference call che si è tenuta ieri dopo la pubblicazione dei risultati trimestrali, Rometty ha fermamente asserito che il calo degli utili, nonché l’accordo con Global Foundries, erano necessari per fare mosse audaci per rimanere aggiornati in un periodo di tumultuoso cambiamento nel settore IT. Leggi tutto

Cloud IBM: un ecosistema italiano

14 ottobre 2014 – Dall’acquisizione di SoftLayer, del valore di 2 miliardi di dollari, IBM continua a effettuare investimenti significativi nella realizzazione di un portafoglio cloud completo. Tra questi, 1,2 miliardi di dollari sono stati destinati all’espansione della rete di data center globali e 1 miliardo di dollari alla creazione di Bluemix, un Platform-as-a-Service basato su Cloud Foundry, per aiutare milioni di sviluppatori a sviluppare in cloud. Il cloud IBM ha aiutato più di 30.000 clienti in tutto il mondo, e la società supporta le aziende nella loro trasformazione verso il cloud con oltre 100 soluzioni SaaS, migliaia di esperti con una profonda conoscenza del settore e una rete di data center in espansione. IBM detiene 1.560 brevetti focalizzati sull’innovazione attraverso il cloud pubblico IBM, e dal 2007 ha investito più di 7 miliardi di dollari in 17 acquisizioni per accelerare le iniziative di cloud computing. Leggi tutto

Apple, Google, Microsoft: IT ai primi posti della Global Top 100

07 ottobre 2014 – Con un valore economico di 113,165 miliardi di euro, il marchio Apple si conferma al primo posto della Global Top 100. La classifica dei brand più prestigiosi viene stilata ogni anno dall’istituto tedesco eurobrand, che per l’edizione 2014 ha esaminato più di tremila aziende, e rispettivi brand, in sedici settori industriali in Europa, America e Asia. Leggi tutto

Con gli x86 di IBM, Lenovo balza al terzo posto nei server

03 ottobre 2014 – Il primo di ottobre si è conclusa l’acquisizione da parte di Lenovo delle attività IBM relative ai server x86, questa operazione consentirà alla multinazionale cinese di diventare il terzo player nel mercatomondiale dei server x86, che, secondo IDC, ha un valore di circa 42,3 miliardi di dollari.

In base all’accordo, Lenovo acquista le soluzioni System x, BladeCenter e Flex System – sia blade server che switch -, i sistemi integrati Flex su piattaforma x86, i server NeXtScale e iDataPlex e relativo software, blade networking e le attività di manutenzione. IBM manterrà i mainframe System z, i Power Systems, Storage Systems, i server Flex basati su Power e le appliance PureApplication e PureData. Leggi tutto

LibreOffice, un viaggio infinito

LibreOffice, un viaggio infinito30 settembre 2014 – LibreOffice ha appena compiuto quattro anni: nulla, in confronto alla storia, un viaggio infinito, se pensiamo che il progetto è nato per iniziativa di 16 incoscienti – tra cui il sottoscritto – che in nome della comunità hanno deciso di rendere indipendente un codice sorgente che le aziende vogliono controllare a tutti i costi per il suo enorme valore strategico. Ci hanno provato ieri Sun e oggi IBM (Oracle è stata una meteora di passaggio, che ha solo accelerato i tempi del fork), ma in quattordici anni non sono riuscite a fare quello che la comunità è riuscita a fare in quattro. E soprattutto, non sono mai riuscite ad aggregare gli sviluppatori volontari, che ovviamente non amano quelli che vogliono controllare il loro lavoro. Leggi tutto

Lenovo completa l’acquisizione dei server x86 IBM

29 settembre 2014 – Nove mesi dopo l’annuncio, l’acquisizione da parte di Lenovo delle attività dei server x86 di IBM è in dirittura d’arrivo.

Avendo ricevuto l’approvazione dagli Stati Uniti, la Commissione Europea e la Cina, le due compagnie chiuderanno l’affare da 2,1 miliardi di dollari questo mercoledì. Il passaggio da una società all’altra avrà luogo nella maggior parte dei principali mercati a partire da questa settimana, e verrà completata nei restanti Paesi in all’inizio del prossimo anno, ha affermato in una nota Lenovo.

Come risultato della transazione, Lenovo acquisirà una serie di prodotti IBM, tra i quali il suo System x, i BladeCenter e i server Flex System blade, insieme con i suoi server NeXtScale, iDataPlex e il software associato. Leggi tutto

Resource Center

  • Drop test ottimizzati con Dell, Intel e Altair

    Dell, Intel e Altair hanno collaborato all'analisi di una soluzione virtuale di drop test, che assicura aumenti comprovati di velocità e accuratezza

    Intel dell AltairDownload
  • “Scaricare” i server per abbattere i costi

    L’infrastruttura web deve essere in grado di scalare? Sì, ma attenzione a non ingigantire i costi. L’uso degli ADC è una strada economicamente praticabile

    server data centerDownload
  • Le domande da porre ai propri service provider

    Cosa chiedere al proprio fornitore di servizi ICT per ottenere una prestazione allineata ai propri reali bisogni e agli obiettivi aziendali

    Dimension-data-wp-3-tough-questionsDownload
  • EVault alla ricerca di nuovi partner

    Nata nel 1997 per offrire backup e ripristino nella cloud, la società del gruppo Seagate, oggi leader in questo mercato, offre tre interessanti white paper

    EvaultDownload
  • Archiviazione su cloud – problematiche e benefici

    L’archiviazione e il backup sul cloud sono servizi leggermente diversi, ma entrambi consentono agli utenti di ottenere uno spazio di archiviazione scalabile

    Evault-cloudDownload
  • 12 Best Practice per il backup e il ripristino dei dati

    Due pagine di consigli e analisi per non farsi mai trovare impreparati o gettare denaro al vento

    Evault-best-practiceDownload
  • EVault: i partner al centro di tutto

    Se desiderate ampliare la vostra offerta di servizi con backup e ripristino nella cloud e costruire un flusso di entrate costanti, EVault, società di Seagate, è il vostro partner ideale

    Evault-partnerDownload
  • BYOD e sicurezza: nuove sfide per l’impresa

    Il BYOD evolve alla versione 2.0, mentre le sfide per il controllo di identità e accessi sono sempre più dure. Le risposte di F5 Networks in due white paper pronti da scaricare

    BYOD20Download
  • BYOD 2.0: non solo dispositivi

    Il concetto del BYOD (Bring Your Own Device) ha rapidamente trasformato l’IT, offrendo un modo rivoluzionario per sostenere le persone che lavorano in mobilità

    BYOD20Download
  • Identità garantita e accesso sicuro grazie a SAML

    SAML è uno standard basato su XML in grado di fornire le informazioni di identità necessarie per implementare una soluzione di single sign-on enterprise

    SAMLDownload
find std testing clinics @ localstdtest.net
© Play Lifestyle Media 2013 - Partita IVA: 02006400036
Advertisement