vignoli software libero13 giugno 2012 – Alla Facoltà di Ingegneria dell’Università Politecnica delle Marche, il 22 e il 23 giugno, si svolgerà la sesta Conferenza Italiana sul Software Libero (ConfSL). Il programma è ricco di spunti:

  •  i keynote – lezioni magistrali – di Tristan Nitot, portavoce di Mozilla in Europa, su “user Freedom and control on the Web: from desktop to mobile”, e di Stefano Zacchiroli, da tre anni Debian Project Leader, su “Debian, 19 anni di Software Libero: do-ocracy e democrazia”;
  •  la sessione “Scuola”, presieduta da Piergiovanna Grossi, nel corso della quale si parlerà di software libero nella didattica e nell’apprendimento, nell’insegnamento e nello studio della geografia, e di Rete Dossier Scuola;
  •  la sessione “PA e Open Government”, con un intervento di Flavia Marzano, durante la quale si discuterà di cittadinanza digitale e di democrazia partecipativa, facendo il punto sulla situazione dell’Open Government in Italia;
  •  la sessione “Scenario e Metodi”, presieduta da Ernesto Belisario, con interventi legati alla conoscenza degli aspetti normativi e legislativi, e la presentazione di ricerche sul mondo del software libero;
  •  la sessione “Soluzioni”, con un intervento di Alessandro Rubini, e una sintesi di temi legati alla tecnologia: architetture, linguaggi, programmi;
  •  la sessione “Open Data”, con una panoramica della situazione attuale e una serie di considerazioni sull’evoluzione, in funzione dell’uso -dovuto – di software libero nell’ambito di questo tema di grande attualità;
  •  la sessione “Sanità e Accessibilità”, sull’uso del software libero a supporto delle persone diversamente abili;
  •  le sessioni più tecniche “Qualità del Software”, con relatori Google e Mozilla, e “Virtualizzazione”, su alcuni aspetti tecnici legati a sviluppo e implementazione di software libero.

confsl 2012