Nel complesso Windows 10 gira sorprendentemente bene sui PC più vecchi e datati, ma anche in questi casi si può sempre incontrare qualche rallentamento. I metodi per rimediare e velocizzare il più possibile il proprio PC con ormai qualche anno alle spalle sono bene o male sempre i soliti, ovvero passare a un SSD al posto del disco fisso tradizionale o aumentare la RAM.

Soluzioni che però costano, senza contare che su molti laptop datati non si possono installare più di 4 GB di RAM. Se quindi non volete spendere o il vostro notebook non permette upgrade di sorta, sappiate che potete utilizzare una semplice chiavetta USB o una SD Card per velocizzare Windows 10 gratis con ReadyBoost senza spendere quasi nulla per nuovo hardware.

Fin dai tempi di Windows Vista Microsoft ha integrato nei suoi sistemi operativi la funzione ReadyBoost, ma nonostante gli anni trascorsi in pochi sono a conoscenza della possibilità di migliorare le performance del proprio PC ricorrendo a uno storage esterno. ReadyBoost funziona congiuntamente con la funzionalità SuperFetch di Windows per accelerare le operazioni del PC immagazzinando i dati delle applicazioni che si utilizzano più spesso. Già Windows, essenzialmente, fa la stessa cosa utilizzando la RAM del sistema, ma ReadyBoost libera questa spazio nella RAM facendo fare lo stesso lavoro a un flash drive.

Prima di entrare nei dettagli dell’operazione, bisogna premettere alcune cose. L’entità del miglioramento delle prestazioni offerto da ReadsyBoost varia da PC a PC, con una macchina più vecchia e più lenta che vedrà un incremento delle prestazioni più evidente rispetto a una più recente e veloce. Con un PC già potente e ben equipaggiato a livello di RAM e SSD, i miglioramenti saranno infatti talmente limitati da non accorgersene neanche.

Velocizzare Windows 10 gratis con ReadyBoost

Abbiamo invece trovato parecchi benefici in laptop molto datati con un massimo di 4 GB che fanno fatica a gestire al meglio il software e le applicazioni più recenti. Un altro fattore da tenere in considerazione è che la velocità della chiavetta USB o della SD Card impatta l’entità del miglioramento prestazionale. Non aspettatevi quindi di guadagnare chissà quanta velocità con una chiavetta di 5-6 anni fa; se già non ce l’avete, è molto meglio acquistarne una nuova spendendo comunque poco.

Lo stesso discorso vale con le SD Card; cercate di utilizzarne almeno una di classe 10 e, se non l’avete in casa, anche in questo caso acquistarne una nuova non è certo una spesa impegnativa.

A questo punto siamo pronti per velocizzare Windows 10 gratis con ReadyBoost. Ecco come fare.

1 – Inserite la chiavetta USB (o la SD Card) nel PC.
2 – Nel menu Questo PC, individuate la chiavetta e cliccateci sopra con il tasto destro del mouse. Cliccate su Proprietà e di seguito su ReadyBoost.
3 – Selezionate la voce Usa questo dispositivo.
4 – Cliccaste su Applica.

Tutto qui. Come detto non aspettatevi un incremento notevole sui PC più recenti, tanto che nel caso il vostro computer sia già potente e ben fornito a livello hardware non è possibile eseguire questa operazione (un messaggio vi dirà infatti che il vostro PC non necessita di ReadyBoost). Se però avete una macchina che inizia a sentire il peso degli anni, noterete sicuramente un incremento prestazionale, soprattutto a livello di boot e quando lanciate le applicazioni che utilizzate più spesso.

WHITEPAPER GRATUITI