NetMarketShare ha rilasciato le sue nuove stime sul mercato dei sistemi operativi desktop riferite allo scorso mese di ottobre. La prima cosa che salta all’occhio è lo stallo di Windows 10, fermo al 22,59% del mercato rispetto al 22,53% di settembre e a circa il 23% di agosto. Una crescita davvero minima quella fatta segnare negli ultimi 30 giorni e questo anche a causa dell’upgrade gratuito per chi proveniva da Windows 7 e Windows 8.1 terminato il 29 luglio.

windows_os_ottobre_2016

A colpire però è anche l’andamento verso l’alto di Windows 7 e del combinato Windows 8/8.1. Il primo infatti passa al 48,38% del mercato contro il 48,27% di settembre, mentre Windows 8.1 cresce dello 0,57% mese su mese e a fine ottobre, assieme a Windows 8, valeva il 10,57% del mercato. A perdere qualcosa è invece Windows XP, che dal 9,11% di settembre passa all’odierno 8,4%, mentre nel complesso Windows risulta installato sul 91,39% di tutti i PC desktop al mondo, seguito da OS X (6,43%) e da Linux (2,18%).

Secondo NetMarketShare insomma Windows 10 è il sistema operativo desktop di Microsoft che, escludendo Windows XP, è cresciuto di meno nell’ultimo mese, anche se per avere percentuali più certe e non basate su stime di questo tipo non resta che attendere i dati ufficiali di Microsoft.

WHITEPAPER GRATUITI