06 agosto 2012 – Dopo aver utilizzato per un anno il nome “Metro” per descrivere il nuovo ambiente e le applicazioni in Windows 8 e in Windows RT, Microsoft ha confermato venerdì l’abbandono del nome. “Abbiamo utilizzato Metro come nome in codice durante il ciclo di sviluppo in molte delle nostre linee di prodotto“, ha dichiarato un portavoce della casa di Redmond. “Adesso che ci avviciniamo al lancio e alla transizione dal dialogo con il settore industriale a quello con il grande pubblico, useremo i nostri nomi commerciali“. Nella tarda giornata di giovedì, The Verge ha riferito di una nota interna di Microsoft che spiegava ai dipendenti come il cambiamento sia il risultato di “un confronto con un importante partner europeo”, che ha costretto Microsoft a “sospendere l’uso” del marchio Metro.

Fino alla comunicazione del nuovo nome, i dipendenti Microsoft dovranno utilizzare la frase “UI stile Windows 8″.

Questo causa un certo imbarazzo a Microsoft, è una distrazione non necessaria a ciò che l’azienda deve fare“, ha affermato Patrick Moorhead, analista di Insights Moor. Microsoft ha utilizzato il termine “Metro” per indicare una vasta gamma di componenti di Windows 8 e Windows RT, compresa la filosofia progettuale che si basa sulla topografia, il nuovo stile minimalista basato sulle “tile”, l’interfaccia utente che supporta i tradizionali programmi e servizi di Windows, compreso il prossimo Office 2013 e il recentissimo servizio di posta elettronica Outlook.com.

Quando Stephen Sinofsky, responsabile delle divisioni Windows e Windows Live, parlò per la prima volta della nuova interfaccia utente il 31 agosto 2011, utilizzò “Metro” quattordici volte come nome o aggettivo, parlando di “stile Metro”, “esperienza Metro”, “mondo Metro”. Sinofsky non ha mai indicato che “Metro” fosse un nome in codice.

Questo è stato un grave errore”, ha detto Moorhead. “Credo che ci vorranno anni per togliere ‘Metro’ della nomenclatura di settore“.

Diversi rapporti indicano il venditore tedesco Metro AG, di Dusseldorf, il quinto a livello mondiale, come l’origine delle denunce che hanno portato Microsoft alla decisione di abbandonare il marchio Metro. Un portavoce di Metro AG ha rifiutato di commentare, dicendo che “noi non commentiamo i rumour di mercato“. Microsoft ha detto che il cambiamento non era il risultato di un contenzioso, e non ha rilasciato ulteriori commenti su eventuali questioni di copyright.

Il portavoce di Microsoft ha inoltre rifiutato di nominare “l’importante partner di Microsoft” menzionato nella nota interna citata da The Verge.

L’eliminazione del marchio Metro permetterà a Microsoft di concentrare gli sforzi sul suo punto di forza, il marchio Windows”, ha detto Moorhead. “Qualsiasi sforzo o dollaro investito nel marchio Metro viene tolto dal marchio Windows“. Ma il nome “Metro” sarà difficile da dimenticare, secondo l’analista.

Microsoft ha da poco annunciato la disponibilità della versione RTM (release to manufacturing) di Windows 8, e in meno di due settimane il sistema operativo sarà disponibile per sviluppatori, professionisti IT e aziende.

Windows 8 e i PC e i tablet che supportano la versione Windows RT saranno in vendita il prossimo 26 ottobre.

Gregg Keizer