16 luglio 2012 – Una nuova versione del suo prodotto software di punta, una situazione di mercato positiva e una nuova sede. In questi tempi di crisi non si potrebbe chiedere di meglio. E infatti Paolo Salin, Country Director per l’Italia di Kroll Ontrack, non nasconde la sua soddisfazione illustrando le novità. Negli ultimi 12 mesi la società ha servito oltre settemila clienti, per un totale di oltre un petabyte di dati recuperati. Per altro, Kroll Ontrack non si occupa solamente di recupero dati, ma offre anche servizi e soluzioni per la cancellazione sicura dei dati, per la gestione delle caselle di posta elettronica e per la conversione da nastro e altri media su supporti diversi. Tutte attività che si aggiungono alla “computer forensic”, area presidiata da tempo dalla filiale italiana.

Nonostante quello del recupero dati sia un mercato abbastanza statico, negli ultimi 12 mesi si sono registrate numerose variazioni, in particolare dal punto di vista tecnico. Riflettendo l’evoluzione del mercato, sono cresciute le necessità di recupero dati da ambienti virtualizzati, da sistemi Apple e da unità allo stato solido. Salin ha sottolineato come il recupero dati su SSD sia decisamente più complesso, tanto per le differenze che ancora esistono a livello di standard di interfacciamento quanto per i diversi file system che vengono adottati dai produttori.

Il settore in cui opera Kroll Ontrack potrebbe vivacizzarsi ulteriormente nel momento in cui l’Italia recepisse la normativa europea sulla cancellazione sicura, in base alla quale i dati memorizzati su macchine guaste o a fine vita non possono rimanere a disposizione di terzi. La normativa affiderà alle società proprietarie dell’hardware da smaltire, probabilmente nel corso del 2013, la responsabilità della cancellazione finale dei dati. Va comunque ricordato che per il Garante della privacy la cancellazione dei dati sensibili è già obbligatoria anche in Italia.

Specialista nel recupero dati da qualunque supporto e in qualsiasi stato di conservazione. Kroll Ontrack offre anche un prodotto software per i casi meno gravi, quali la cancellazione accidentale dei dati o il danneggiamento del file system. Ontrack EasyRecovery è oggi arrivato alla versione 10 ed è disponibile non solo per Windows, ma anche per la piattaforma Mac. Tre le edizioni disponibili: Home, Professional ed Enterprise. L’edizione Professional permette anche il recupero delle mail, mentre la Enterprise può lavorare sul network recovery e su sistemi RAID 0 e 1.

Il programma offre la sicurezza di non sovrascrivere i dati sul supporto da cui si sta cercando di effettuare il recupero e viene proposto con licenza della durata di 12 mesi. EasyRecovery è in grado di lavorare su dischi tradizionali, SSD, chiavette USB, memory card, smartphone e tablet (quando visti come sistemi di memorizzazione esterni), oltre che su dischi ottici. La versione Home costa 89 euro, la Professional 179 e la Enterprise 999 euro. Tutti i prezzi sono IVA inclusa. Sul sito delle società sono disponibili le versioni di prova che permettono di evitare acquisti “al buio”. Dal prossimo 23 luglio sarà operativa la nuova sede di Gallarate, che consentirà a Kroll Ontrack di triplicare gli spazi in “camera bianca” per intervenire sui supporti fisici.

Paolo Galvani