IDC ha reso note le sue stime sull’andamento del mercato smartphone nel 2016, spingendosi però anche fino al 2020. Quest’anno il mercato si chiuderà con un totale 1,445 miliardi di smartphone consegnati, ovvero solo lo 0,6% in più rispetto a fine 2015, quando la crescita sul 2014 era stata addirittura del 10,5%.

Nel 2020 invece si toccherà quota 1,71 miliardi di pezzi consegnati e il tasso annuo di crescita si attesterà al 3,5%. Il 2016 insomma pare destinato a essere un anno di transizione e di crescita pressoché piatta, soprattutto a causa del calo di iOS (-11% sul 2015) e di Windows Phone, che chiuderà l’anno con appena 6,1 milioni di pezzi venduti (-79%) e un market share dello 0,4%.

mercato smartphone nel 2016

Curioso poi notare come nel 2020 la suddivisione del mercato smartphone nel 2016 a livello di sistemi operativi rimarrà pressoché identica a quella attuale. Se infatti a fine anno Android conquisterà l’85% del mercato, iOS il 14,3% e Windows Phone lo 0,4%, tra quattro anni le percentuali saranno rispettivamente del 85,6%, 14,2% e 0,1%, con gli smartphone Windows 10 Mobile destinati quindi a scomparire quasi del tutto.

IDC si è anche concentrata sul 4G/LTE, con previsioni che per fine 2016 parlano di 1,17 miliardi di smartphone venduti con questo tipo di connettività (l’85,3% del totale), ovvero il 21,3% in più rispetto a fine 2015. Per quanto riguarda infine i mercati maturi come quello europeo, giapponese e nordamericano, l’LTE sarà diffuso sul 94% del mercato a fine 2016, contro l’85% del 2015.

WHITEPAPER GRATUITI