26 giugno 2012 – Microsoft ha concluso l’accordo per l’acquisizione di Yammer, il produttore di software per social network aziendali, per la cifra di 1,2 miliardi di dollari (circa 96 milioni di euro) in contanti. Con il software Yammer, Microsoft potenzierà nei suoi prodotti le caratteristiche di collaborazione e condivisione, un settore in cui l’azienda è rimasta indietro rispetto ai competitor. Nel suo annuncio, Microsoft non ha specificato come la tecnologia di Yammer sarà integrata, ma ha dichiarato che lavorerà per velocizzare l’implementazione del software in prodotti come SharePoint, Office 365, Dynamics e Skype.

Yammer, fondato nel 2008, ha circa trecento dipendenti e continuerà a essere guidato da David Sacks, che entrerà a far parte della Office Division di Microsoft, il cui presidente è Kurt DelBene. Più di cinque milioni di utenti aziendali utilizzano il software Yammer, che è adottato in più dell’85 per cento delle imprese Fortune 500. Il software è disponibile in una versione di base gratuita, mentre altre caratteristiche opzionali sono disponibili in abbonamento.

I software ESN (Enterprise Social Networking) offrono le funzionalità caratteristiche di Facebook e Twitter, adattate all’uso in ambiente lavorativo, includendo il profilo dei dipendenti, il flusso delle attività, forum di discussione, microblogging, condivisione e analisi dei documenti.

I prodotti ESN si sono diffuse negli ultimi anni come strumenti che, se implementati nel modo appropriato a fianco delle tradizionali applicazioni come email e instant messagging, possono migliorare il modo in cui i dipendenti lavorano e collaborano, incrementando la produttività e l’efficienza.

Tra i concorrenti di Yammer, negli Stati Uniti ci sono Jive Software, NewsGator, Socialtext e Tibbr. Oltre alle società specializzate come Yammer, anche i grandi venditori di software, come IBM, Oracle, Salesforce.com e Cisco, hanno aggiunto funzionalità di ESN alle loro suite di applicazioni per la collaborazione in ambito aziendale.

Juan Carlos Perez