08 maggio 2012 – Il social network “professionale” LinkedIn ha annunciato sul blog ufficiale di aver acquistato per 119 milioni di dollari la piattaforma di condivisione contenuti SlideShare. Su SlideShare è possibile pubblicare documenti aziendali, video e presentazioni di lavoro e studio e funge non solo come piattaforma di “appoggio”, ma anche come luogo dover scoprire materiali utili per vari settori e interagire con gli altri utenti iscritti. La società ha un rilevante seguito nel panorama enterprise con società, come IBM, che la utilizzano per curare i contenuti dei dipendenti e collaboratori del marchio. Secondo l’agenzia di ricerca comScore, gli utenti hanno caricato più di nove milioni di presentazioni su SlideShare, che ha avuto quasi 29 milioni di visitatori unici nel solo mese di marzo. Anche grazie a questi numeri ha raccolto circa tre milioni di dollari di finanziamento da Jonathan Abrams, Mark Cuban, Dave McClure e Venrock.

L’accordo ha un valore di circa 118.750 milioni di dollari, soggetto ad aggiustamenti, con un 45% in contanti e il restante 55% in azioni; l’acquisizione dovrebbe chiudersi nel secondo trimestre del 2012. Una delle caratteristiche che ha permesso a SlideShare di diventare così popolare è la possibilità di integrare il flusso di documenti pubblicati anche all’esterno, su blog e siti personali, così delle quasi 7,4 milioni di presentazioni ospitate su SlideShare ben 1,4 milioni sono incorporate su domini unici.

Le presentazioni sono uno dei modi principali con cui i professionisti catturano e condividono le proprie esperienze e conoscenze”, ha dichiarato Jeff Weiner, CEO di LinedIn. “Queste presentazioni consentono ai professionisti di scoprire nuove connessioni e ottenere le intuizioni di cui hanno bisogno per diventare maggiormente produttivi e di successo”.

Antonino Caffo

(www.chip.it)