Microsoft ha rinnovato il proprio impegno a supporto del percorso di trasformazione digitale della Pubblica Amministrazione italiana. Si tratta di uno degli obiettivi strategici del National Plan 2016, il nuovo piano d’investimento nazionale con cui Microsoft intende offrire il proprio contributo rispetto a temi prioritari per il Paese.

Fattore chiave e pervasivo di questa strategia è il Trusted Cloud, un cloud conforme a tutti i requisiti di sicurezza, privacy e trasparenza, che rappresenta una risposta alle esigenze sempre più stringenti a livello di settore pubblico e privato in termini di Cybersecurity. Obiettivo di Microsoft è quello di offrire garanzie di sicurezza per evitare che le preoccupazioni in questo ambito possano rallentare l’adozione del cloud computing, che rappresenta un elemento di competitività fondamentale per l’intero Sistema Paese e che, a maggior ragione, può fare la differenza per la digitalizzazione della PA.

Microsoft ha così presentato la propria ricetta a supporto della digitalizzazione della PA Italiana facendo leva su cinque priorità strategiche. Vediamole nel dettaglio.

Promuovere la cultura digitale

In uno scenario italiano in cui il livello di copertura delle competenze digitali all’interno della PA si aggira solo intorno al 40%, Microsoft intende offrire formazione e consulenza per contribuire alla diffusione trasversale di una cultura dell’innovazione che veda maggior commitment dei dirigenti e dei dipendenti pubblici ai fini del successo dei progetti ICT.

Supportare l’efficienza della PA

Se oltre il 60% degli enti pubblici italiani utilizza già modelli cloud, la diffusione appare spesso frammentata e priva di strategie chiare. Ecco perché Microsoft intende accompagnare la PA nel processo di adozione aiutandola a cogliere le opportunità offerte in particolare su due fronti. Il primo è la razionalizzazione dell’infrastruttura IT puntando sull’Hybrid Cloud in una logica di flessibilità e sicurezza; il secondo consiste nell’ottimizzazione della produttività puntando sullo Smart Working per una migliore collaborazione e condivisione delle informazioni.

Servizi innovativi per i cittadini

Considerando che l’adozione a livello di Sistema Paese di applicazioni di Smart City consentirebbe di risparmiare oltre 4 miliardi di euro all’anno, Microsoft s’impegna per promuovere la diffusione delle Smart City attraverso l’iniziativa CityNext, collaborando con il proprio ecosistema di 25.000 Partner in Italia per offrire soluzioni end-to-end e dar vita a progetti in grado di migliorare la qualità della vita.

Un esempio concreto di come Microsoft collabora già da tempo con la Pubblica Amministrazione Italiana è quello di Roma Capitale

Microsoft ha inoltre sviluppato un manifesto per l’e-Health per sostenere la diffusione della sanità digitale in modo da migliorare l’accuratezza delle cure e recuperare efficienza, in uno scenario in cui l’offerta completa di servizi digitali ai pazienti abiliterebbe un risparmio di oltre 5 miliardi di euro all’anno.

Sicurezza garantita

In un mondo ormai dominato da cloud, mobilità, Big Data, social e IoT c’è naturalmente una grande attenzione alla Cybersecurity, ma oggi solo il 19% delle grandi realtà dispone di una visione di lungo periodo e piani concreti su questo versante. Microsoft si impegna quindi a collaborare con le istituzioni per definire framework di azione nell’interesse della sicurezza pubblica e si pone al fianco della PA come partner affidabile nell’offerta di soluzioni ICT e Trusted Cloud, in linea con le priorità di privacy & security tipiche di enti che trattano con i dati sensibili dei cittadini.

L’apertura come strategia

La transizione della PA verso il digitale può essere accelerata puntando su Open Government, Open Data e Interoperabilità e Microsoft si propone di accompagnare il settore pubblico nell’adozione di questi principi in una logica di trasparenza, collaborazione estesa PA-cittadini-imprese, migliore comunicazione tra enti e valorizzazione degli investimenti ICT.

Un esempio concreto di come Microsoft collabora già da tempo con la Pubblica Amministrazione Italiana è quello di Roma Capitale per la gestione degli eventi giubilari, con l’importante obiettivo di garantire la sicurezza nella capitale. La piattaforma di Unified Communications & Collaboration Skype for Business è stata infatti scelta per interconnettere le rispettive sale operative e coordinare gli interventi sul territorio.

La piattaforma abilita servizi avanzati di collaborazione quali videoconferenza evoluta e messaggistica istantanea, potenziando le capacità di comando e controllo a disposizione delle sale operative. Il sistema è inoltre operativo su dispositivi mobili quali smartphone e tablet, consentendo agli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale di essere sempre connessi con tutte le sale operative e di condividere istantaneamente le informazioni multimediali provenienti dal campo.

WHITEPAPER GRATUITI