31 maggio 2012 – Kroll Ontrack offre una gamma completa di strumenti di recupero dati sia per problemi logici che fisici del sistema operativo di iPhone, iPad e iPod touch. L’utente ha a disposizione un report che, al termine della prima fase di analisi, indica i file recuperabili dal dispositivo e la loro qualità. “I dispositivi Apple sono ben conosciuti per la loro facilità d’utilizzo, la grafica di alta qualità, l’innovazione high tech e la portabilità. Ne deriva che in questi apparecchi sono memorizzati sempre più informazioni importanti, e che vi è una maggiore percezione di urgenza nel recupero in caso di perdita dei dati”, afferma Paolo Salin, Country Director di Kroll Ontrack in Italia. “Kroll Ontrack è in grado di gestire qualsiasi situazione di recupero dati da dispositivi Apple, assicurando agli utenti l’accesso alle informazioni di cui hanno bisogno”.

Secondo il sondaggio All-American Economic, condotto dalla CNBC, oltre il 50% delle famiglie americane intervistate possiede almeno un prodotto Apple, come un iPad, un iPhone o un iPod touch. In linea con il diffuso utilizzo dei dispositivi Apple vi è la crescita che si registra nelle opzioni di backup – cloud o software di backup. Tuttavia, quando gli utenti tentano di accedere al backup, è possibile che questo non sia aggiornato, accessibile o in buone condizioni. Ne deriva che negli ultimi 12 mesi Kroll Ontrack ha registrato un incremento del 350% nelle richieste di recupero dati da dispositivi personali Apple. I dati più richiesti sono foto/video e contatti, seguiti dalle note e dai messaggi di testo. Negli ultimi 12 mesi Kroll Ontrack ha recuperato 1.1 petabyte di dati dai dispositivi Apple, il 16% in più rispetto all’anno precedente.