brand-blog

Molte aziende aprono un blog sperando di attirare attenzione verso la loro attività. Ma, troppo spesso, cadono nella trappola di pubblicare contenuti poco interessanti o troppo orientati alle vendite, con il risultato che i loro blog ottengono poche visite. In realtà i blog aziendali, se fatti bene, possono aiutare le imprese (di tutte le dimensioni) ad attirare i potenziali clienti e aumentare le vendite. Basta seguire questi semplici consigli degli esperti di blogging.

1. Pensate e scrivete per il vostro pubblico di destinazione.Pensate al pubblico che volete attirare sul vostro blog e condividete contenuti che sono rilevanti, interessanti e utili per quella specifica fascia di utenti”, dice Arsineh Ghazarian, co-fondatore e CEO di Zveil.

Quali sono le domande che il vostro pubblico pone più spesso e quali sono le informazioni più utili per i vostri utenti?”, aggiunge Shawn Graham, fondatore di Deep Varnish, una società di consulenza per il marketing strategico. “Ogni post dovrebbe fornire contenuti interessanti e pertinenti ed essere scritto avendo in mente il proprio pubblico di destinazione. Se non siete sicuri di quali domande pongono i vostri utenti, chiedete! In questo modo create l’opportunità di avere un dialogo con i lettori, che in ultima analisi è ciò che li fa tornare sul vostro blog”.

2. Create un titolo interessante.Pensate a un titolo come a un cartellone pubblicitario”, dice Vincent Scatena, CMO di IMP Corporation, un fornitore di apparecchiature usate e semi-nuove. “Se il titolo è abbastanza accattivante, le persone cliccheranno su di esso e leggeranno il vostro post. I nostri titoli hanno ottenuto abbastanza attenzione da essere citato sulle principali agenzie di stampa. Non sto dicendo di mettere tutta la vostra attenzione sui titoli – avere contenuti appropriati è altrettanto importante – ma è il titolo che apre la porta”.

3. Evitate termini tecnici e usate un tono amichevole e colloquiale. Scrivete in modo da instaurare una conversazione amichevole, ma professionale, con i vostri lettori, tenendo presente che molti di loro possono non conoscono, o non amano, i termini tecnici del vostro settore. Allo stesso modo, i vostri post non dovrebbero suonare come annunci pubblicitari per il vostro prodotto o servizio.

Usare toni di vendita è un modo sicuro per allentare i lettori e spingerli a cercare altrove le informazioni e i servizi di cui hanno bisogno”, dice Andy Lindus, COO di Lindus Construction.

4. Rispondete alle domande dei clienti.Chiedete ai vostri team di vendita e del servizio clienti quali domande vengono poste più spesso e scrivete post che rispondono a queste domande”, dice Julie Graff di Pole Position Marketing. “Queste sono anche le cose che tipicamente gli utenti digitano nei motori di ricerca, quindi guadagnerete un po’ di trazione SEO. Non solo, ma fornirete anche informazioni realmente utili che il pubblico apprezzerà. In questo modo potrete anche costruirvi una fama come esperti nel vostro campo: anche se i lettori non sono interessati a comprare ora, si ricorderanno di voi quando avranno necessità di un prodotto o un servizio”.

5. Invitate esperti a scrivere sul vostro blog.Contattate esperti che contribuiscano al vostro blog su argomenti in cui non siete specializzati”, suggerisce Nellie Akalp, CEO di CorpNet.com. “Io, per esempio, condivido suggerimenti sulla gestione di un’impresa. Quando si tratta di marketing, social media, risorse umane, contabilità e altri argomenti di cui non conosco molto, ma voglio parlarne sul blog, chiedo a esperti in quel campo di scrivere un post”, spiega Akalp. “Noi condividiamo il post con la nostra comunità e la persona ottiene visibilità. E’ una situazione win-win”.

Puntate a una pluralità di voci sul vostro blog”, dice Eric Quanstrom, CMO di KiteDesk, uno strumento di analisi delle vendite. “Coinvolgendo influencer ed esperti si mettono idee forti sul tavolo e si migliora il proprio brand”.

Cercate tra i vostri clienti, fornitori e colleghi per come ospiti del blog”, dice Armita Ayrempour, marketing manager di MotherG. “Noi, per esempio, siamo un provider di servizi IT gestiti e uno dei nostri ospiti sul blog gestisce una società di software. Promuoviamo reciprocamente sui blog il contenuto di entrambe le nostre aziende, così come nei Gruppi di LinkedIn, che ne aumentano in modo significativo la portata”.

6. Cercate gli argomenti di tendenza e aggiungete il vostro punto di vista.Invece di limitarsi a riproporre informazioni che tutti gli altri stanno discutendo, offrite il vostro punto di vista su un tema, offrendo ulteriori insight o discutendo perché o come è rilevante per il pubblico di destinazione”, dice Adam O’Leary, presidente di Encite Marketing. In questo modo “riuscirete a differenziare il vostro blog da altri articoli”. Siti di social media come Facebook e Twitter, e “strumenti come Technorati e Google Blog Search, possono aiutare a trovare gli argomenti di tendenza”.

7. Variate i post provando diversi formati.Non si può produrre un post e aspettare che venga letto e condiviso”, dice Ewa Puchalska di GetResponse. “Sperimentate diversi tipi di contenuti sullo stesso tema: post sul blog, infografica, presentazioni SlideShare, podcast video”. Quindi “promuoveteli e verificate cosa funziona meglio per il pubblico”.

Inoltre, “provate a pubblicare articoli in diversi stili per vedere quelli che si adattano meglio al pubblico di destinazione“, spiega Zaki Usman, CEO di Pagezii, un’app di marketing digitale. “Provate il formato standard di articolo, poi un post in stile domande e risposte, un post formativo o un testo ‘how-to’. Uno dei miei formati preferiti è il ‘listicle’ (list-article), un articolo più breve in forma di lista”.

Anche le infografiche funzionano molto bene”, aggiunge Usman. “Se optate per questo formato, utilizzate l’attributo ALT IMG nei tag della vostra infografica. In questo modo l’immagine viene indicizzata correttamente dai motori di ricerca e ottiene più traffico organico”.

8. Realizzate un blog visivamente accattivante e facile da navigare. “Scegliete un layout semplice”, dice Darren Green, fondatore e CEO di Roman Blinds Direct. “Certo, è bello avere un blog chic e raffinato. Ma non è detto che sia vincente. Suddividete il testo con le immagini per aiutare il lettore a fare una pausa dalla lettura e avere qualcosa di diverso da guardare. In molti casi, più semplice è il blog, tanto più è efficace nell’attirare l’attenzione sul contenuto scritto”.

Le immagini hanno un ruolo enorme nella creazione di un blog di successo, perché interrompono il testo e illustrano i punti chiave”, dice Vladimir Gendelman, fondatore e CEO di Company Folders. “E’ facile acquistare le foto, ma si dovrebbero sempre creare le proprie immagini. In questo modo sarete sicuri che nessun altro blog sta usando la stessa immagine e potrete creare un vostro stile personalizzato”.

Infine, “assicuratevi che i visitatori del blog possano trovare facilmente gli argomenti di loro interesse suddividendo i post in categorie”, dice Ayrempour. “Per esempio, noi abbiamo otto categorie, tra cui Guest Posts, IT Tips & Tricks e Security, che rendono il contenuto facilmente cercabile”.

9. Pubblicate contenuti regolarmente.Mantenete il vostro blog sempre aggiornato e pubblicate nuovi contenuti su base regolare”, dice Linda Pophal, proprietaria di Strategic Communications. “La cadenza di nuove pubblicazioni dipende dalla vostra attività e dal vostro target di riferimento, ma come minimo si dovrebbe inserire qualcosa di nuovo almeno una volta al mese”.

Se possibile, scrivete “sul vostro blog almeno due volte alla settimana”, dice Erin Wasson, vice presidente marketing di UrbanBound, un software di gestione. “Le persone prenderanno l’abitudine di visitare il vostro blog e usarlo come risorsa solo se ci sono nuove informazioni che vengono pubblicate regolarmente”.

10. Chiedete ai lettori di abbonarsi.Un buon modo per costruire una base di lettori per il proprio blog è offrire un invito all’azione (CTA – call to action), che può essere una frase del tipo ‘iscriviti al nostro blog’”, dice Usman. “Assicuratevi che questo CTA sia chiaramente visibile nella home page e su ogni post. È possibile anche utilizzare un lightbox (una finestra in stile pop-up) per catturare l’attenzione dei lettori che scorrono il post fino in fondo”. Qualunque sia l’opzione utilizzata, per i lettori deve essere il più semplice possibile abbonarsi al vostro blog.

11. Condividete link al vostro blog sui social media. “Indirizzate al vostro blog clienti attuali e potenziali tramite la condivisione di link su siti come Facebook, Twitter e Pinterest”, dice Lindus. Inoltre, “incoraggiate i dipendenti a condividere i post sui loro profili social per estendere la portata del vostro blog”.

12. Utilizzate strumenti di analisi per capire quali contenuti ottengono il maggior numero di visite.Analizzate quali post e parole chiave guadagnano più visite utilizzando sia Google Analytics che il CMS”, dice Wasson. “Sfruttate questi risultati nei prossimi contenuti che pubblicherete, insistendo sugli stessi argomenti/parole chiave”. Questo contribuirà a migliorare la ricerca organica, e “offrirà ai lettori i contenuti che vogliono leggere”.

AUTOREJennifer Lonoff Schiff
FONTECIO
CWI.it
Con 12 milioni di lettori in 47 paesi, Computerworld è la fonte di informazione e aggiornamento per tutti coloro che progettano, implementano o utilizzano la tecnologia in azienda.
WHITEPAPER GRATUITI