I progetti sospesi da Google nel 2016

Da Hangouts on Air a Panoramio, passando per Picasa e la linea Nexus, Google ha messo da parte vecchi prodotti e servizi per concentrarsi sulle nuove offerte introdotte quest’anno

1RIP

Google ha rilasciato diverse novità nel 2016, dallo smartphone Pixel alla piattaforma di realtà virtuale Daydream a Duo, rivale di FaceTime. Ma, come sempre, Google ha dovuto fare spazio per i nuovi progetti eliminando alcune vecchie offerte. Ecco una carrellata di prodotti e servizi di cui Google ha deciso di liberarsi nel 2016.

2Google Hangouts on Air

L’ascesa di YouTube Live per lo streaming da Google ha portato alla fine di Google Hangout on Air. Il servizio, associato a Google +, è stato chiuso il 12 settembre. La scelta di Google risponde alla necessità di stare al passo con servizi di live streaming come Periscope e Facebook Live che stanno catturando l’attenzione degli utenti.

3La linea Google Nexus

Anche se Google ha dichiarato che non chiude completamente la porta a Nexus, l’arrivo di smartphone e tablet basati su Chrome OS – e Android – ha di fatto segnato la fine della linea Nexus. Lanciati nel 2010, i dispositivi Nexus sono stati costruiti da partner OEM come HTC e Samsung. Come con la linea Nexus, Google deve gestire con attenzione il nuovo brand Pixel per non irritare troppi membri dell’ecosistema Android.

4Google Picasa

Il lancio del servizio basato su cloud Google Photos, nato nel 2015 come spin-out di Google+, ha segnato la fine di Picasa. Google aveva acquisito il servizio di condivisione e archiviazione di foto per desktop nel 2004 da Lifescape.

5Project Ara

Questo intrigante progetto di smartphone modulare, denominato Ara, avrebbe permesso agli utenti di assemblare un telefono utilizzando componenti hardware aperti come processori, schermi e telecamere. L’idea era rendere gli aggiornamenti molto più facili di quanto lo siano con i tradizionali telefoni wireless. Google non è sceso in particolari circa la sospensione del progetto, che è nato nel 2013 con l’acquisizione di Motorola Mobility, ma ha confermato la fine di Ara.

6App Chrome per Mac, Windows, Linux

Nel 2013 Google introdusse speciali applicazioni che vengono eseguite all’interno del browser Chrome, che verrano sospese dai dispositivi Windows, Mac e Linux entro l’inizio del 2018. Il largo anticipo dato da Google permetterà agli sviluppatori di capire come spostare le loro applicazioni dal browser Chrome. Google dice che la mossa semplificherà il browser Chrome. Il processo di “pulitura” comprende l’eliminazione di Adobe Flash dal browser Chrome e l’HTML5 di default per il video.

7My Tracks

All’inizio dell’anno Google ha annunciato la sospensione dell’app My Tracks a partire dal 30 aprile 2016. La notizia non ha destato grande sorpresa, considerando che ora l’azienda ha un’offerta chiamata Google Fit. Google My Tracks fu lanciata nel 2009 come una applicazione di tracciamento GPS, e all’epoca aveva poca concorrenza sul mercato.

8Google Compare

A partire dal 23 marzo 2016, Google ha spento Compare, il suo sito dedicato al confronto su tassi di carte di credito, mutui e assicurazioni. Il servizio fu lanciato negli Stati Uniti nel 2015, ma non ha avuto il successo sperato dalla società, che ha scelto di investire più risorse in Google AdWords.

9Panoramio

Panoramio, uno strumento di condivisione di foto basato sulla posizione, fu acquisito da Google nel 2007. Il servizio sarà sospeso dal 4 novembre. Google ha dichiarato che ora il suo obiettivo è “migliorare l’esperienza di condivisione di foto direttamente all’interno di Google Maps” grazie al feedback degli utenti.

AUTOREBob Brown
FONTE Network World
CWI.it
Con 12 milioni di lettori in 47 paesi, Computerworld è la fonte di informazione e aggiornamento per tutti coloro che progettano, implementano o utilizzano la tecnologia in azienda.

WHITEPAPER GRATUITI