05 giugno 2012 – Tom Kilroy, Senior Vice President di Intel Corporation, ha presentato a Taipei i nuovi sistemi Ultrabook. “Le esperienze della nostra vita sono definite dai nostri sensi, da ciò che vediamo, sentiamo e tocchiamo”, ha osservato Kilroy. “Questi sensi costituiscono anche la base della visione di Intel per i dispositivi Ultrabook, che prevede un’esperienza di computing senza compromessi e imprescindibile”. L’offerta di Intel comprende più di 35 nuovi sistemi Ultrabook, disponibili per l’acquisto adesso o nei prossimi 30 giorni. Basati su processori Intel Core di terza generazione e realizzati con i transistor tri-gate 3D a 22 nm più evoluti al mondo, i nuovi dispositivi sono più reattivi e offrono sicurezza ottimizzata rispetto alla precedente generazione.

I nuovi dispositivi di Intel si riavviano velocemente  e consentono di caricare in modo rapido le applicazioni preferite, mentre la tecnologia Intel Smart Connect aggiorna automaticamente l’e-mail e i social network anche quando gli Ultrabook sono in modalità di sospensione.

Per quanto riguarda la sicurezza, la tecnologia Intel Anti-Theft consente agli utenti di disabilitare automaticamente i sistemi in caso di smarrimento o furto. Inoltre, tutti gli Ultrabook basati su processori Intel Core di terza generazione dispongono della tecnologia Identity Protection, che protegge l’identità degli utenti e garantisce la verifica degli accessi ai loro siti web e social network. Kilroy ha annunciato inoltre che, in molti dei principali mercati globali, gli utenti avranno a disposizione abbonamenti gratuiti, per un periodo limitato, tramite Absolute Software, McAfee, Norton e Intel.

Ringraziamo i nostri partner qui a Taiwan e l’intera industria per l’innovazione senza precedenti che ha consentito di dar vita agli Ultrabook in così poco tempo”, ha dichiarato Kilroy. “Ma siamo solo all’inizio”. Più avanti nel corso dell’anno Intel  farà evolvere ulteriormente questi dispositivi con l’aggiunta di funzionalità innovative come i comandi touch. In quest’ottica Intel ha siglato accordi con i principali produttori di schermi touch per soddisfare la domanda prevista nel corso dei prossimi anni di dispositivi Ultrabook con comandi touch. Kilroy ha inoltre sottolineato l’impegno dell’azienda nell’offrire esperienze incentrate sull’utente attraverso i dispositivi mobili, dagli Ultrabook agli smartphone e ai tablet, sottolineando un grande impulso in tutti e tre i settori.

Nel settore mobile, Intel negli ultimi mesi ha reso disponibili tre smartphone distribuiti in Regno Unito con Orange, in Cina con Lenovo e in India con Lava International. L’esperienza degli smartphone verrà ampliata con i tablet: Intel ha in cantiere 20 progetti basati sul prossimo SoC Intel Atom a 32 nm, nome in codice “Clover Trail”, progettati per Microsoft Windows 8.