20 luglio 2012 – Sono due i fronti sui cui Dell si sta muovendo in questi giorni: quello del software open source e quello del cloud computing. La società ha infatti deciso di procedere con il lancio ufficiale del “Progetto Sputnik”, che era stato impostato come pilota esplorativo per realizzare un portatile basato su Ubuntu e dedicato agli sviluppatori. In autunno, limitatamente ad alcuni mercati, Dell offrirà agli sviluppatori una specifica macchina realizzata sulla base del modello XPS 13 dotata di Ubuntu 12.004LTS. La particolarità sta nel fatto che a bordo sarà disponibile una soluzione client-to-cloud completa, che permetterà di creare delle “microcloud” sul proprio portatile per simulare un ambiente reale in scala. Il progetto Sputnik nasce all’interno del Dell Incubation Program, all’interno del quale i dipendenti della società possono proporre e realizzare innovazione.

Dell si è poi mossa nell’ambito dei suoi partner con un paio di interessanti debutti.  Accanto alle soluzioni Apache Hadoop, la società ha deciso di offrire anche la Datameer Analytics Solution (DAS), sviluppata da Datameer. Il completamento del processo di certificazione ha confermato l’ingresso di questo nuovo partner nell’ecosistema Emerging Solutions di Dell. L’altro è Pentaho, che propone la soluzione Business Analytics Solution che associa integrazione dei dati con la business analytics. La piattaforma Datameer utilizza come interfaccia utente un foglio di calcolo, mentre quella di Pentaho sfrutta un ambiente ETL (Extract, Transform and Load) per creare e gestire attività Hadoop MapReduce.