ZTE Corporation, azienda cinese che già conosciamo per i suoi smartphone dall’invitante rapporto qualità-prezzo ma che è entrata da quattro anni anche nel mercato IDC, ha annunciato il lancio di ZEGO, il suo green data center di nuova generazione pensato per ridurre il costo totale di gestione (TCO) ed incrementare l’efficienza degli internet data center (IDC) per i clienti globali.

Presentato nel corso della Hong Kong Datacenter Week 2016 di Datacenter Dynamics, ZEGO è un sistema infrastrutturale IDC che viene progettato, assemblato, integrato e testato in anticipo. Ideale in molti scenari differenti, può essere installato presso un sito fisico sotto forma di moduli plug and play, come anche i relativi sistemi di alimentazione e di raffreddamento, permettendo così di ridurre in modo significativo i costi.

zte-zego

Rispetto ai sistemi tradizionali di alimentazione e di raffreddamento per IDC, i moduli di ZEGO, standardizzati, prefabbricati e integrati, puntano a ridurre del 60% i tempi di implementazione e del 13% i costi preliminari. Un utilizzo inappropriato può infatti causare eccessivo consumo di energia. I sistemi di alimentazione e di raffreddamento ad esempio possono operare a un regime inferiore al massimo se il carico IT viene sovrastimato o, se i dispositivi IT vengono implementati in fasi distinte, operare a tratti a un regime superiore al necessario.

In questi casi i dispositivi potrebbero richiedere ulteriore raffreddamento, con componenti aggiuntive, perché il sistema di raffreddamento non è stato progettato correttamente. Con un design modulare i clienti possono ridurre questi costi al minimo, liberando capitale grazie all’eliminazione di spese non necessarie, derivanti da una progettazione di larga scala dell’infrastruttura.

WHITEPAPER GRATUITI