28 giugno 2012 - Windows Phone, lanciato nel 2010 e accolto molto positivamente dalla critica, è il sistema operativo mobile firmato dalla più grande azienda di software al mondo, che vanta una lunga tradizione nel mercato di questo tipo di prodotti. Ma se alla fine del 2009 la piattaforma mobile di Microsoft raccoglieva il 20% degli utenti americani di smartphone, oggi, invece di costruire su questa base il proprio successo, Microsoft sta vivendo in realtà grosse difficoltà. Secondo le rilevazioni di Nielsen, durante i primi tre mesi del 2012, Windows Phone possedeva una piccola quota, pari al 2%, del mercato americano degli smartphone, mentre la vecchia piattaforma Windows Mobile in quello stesso periodo aveva ancora una quota pari al 4,1%. Da un certo punto di vista, Windows Phone è stato un flop, almeno fino a ora. E paradossalmente per Microsoft si tratta in realtà di un ottimo prodotto. Che cosa non sta funzionando? Provalo e ti piacerà La cosa che, a fronte di tutto questo, è davvero paradossale è che gli utenti di telefoni con Windows Phone 7, come Nokia Lumia 710 o 900, sono molto soddisfatti. I più convinti affermano che Windows Phone è intuitivo e facile da usare. La facilità d’uso e le possibilità di personalizzazione e integrazione con Microsoft Office e Xbox Live sono superiori rispetto a quelle di molti altri competitor, ma il tasso di adozione continua a restare basso. La piattaforma Android di Google, per esempio, ha conquistato il 12% degli utenti di smartphone americani 18 mesi dopo il suo debutto. E alla fine di aprile, Android si è aggiudicato quasi il 51% delle quote di mercato, come ha recentemente rilevato Comscore. [...]