SistemAperto

Software Open Source “Commerciale”?

Software Open Source "Commerciale"?25 novembre 2014 – Tutto il software libero, od open source, è un software commerciale, dove l’aspetto commerciale viene trasferito dal costo della licenza – che è un bene immateriale a cui alcune aziende dato un valore “materiale” per poter sostenere il proprio modello di business basato sull’assenza di valore aggiunto – al costo dei servizi.

Questi ultimi sono altrettanto immateriali, ma molto più tangibili rispetto alla licenza, visto che parliamo di integrazione, migrazione, formazione e assistenza tecnica di secondo e terzo livello, ovvero di attività che aggiungono valore al software e ne rendono la fruizione più agevole da parte dell’utente. Leggi tutto

La certificazione di Linux Foundation

La certificazione di Linux Foundation05 novembre 2014 – Ho intervistato Jim Zemlin, CEO di Linux Foundation, sul programma di certificazione annunciato alla LinuxCon di Chicago.

1. Quali sono gli obiettivi della Certificazione di Linux Foundation?

La missione di Linux Foundation è quella di proteggere, promuovere e far crescere Linux. Oggi, Linux è dappertutto, dietro la maggior parte dei computer più potenti e dei sistemi operativi più avanzati. Nonostante ciò, le ricerche dicono che ci vorrebbe un maggior numero di professionisti qualificati. La certificazione completa la nostra formazione gratuita e a pagamento, e ha l’obiettivo di fornire un attestato di qualità a tutti i SysAdmin che amministrano questi sistemi. Leggi tutto

LibreItalia, 60 giorni dopo

LibreItalia, 60 giorni dopo27 ottobre 2014 – LibreItalia è stata annunciata il 28 agosto, e dopo cinque minuti aveva già un socio: Gianni Bassini, della Provincia di Cremona. Oggi, dopo 60 giorni, ovvero due mesi, è arrivata a superare i 150 soci, per cui è la più grande tra le associazioni di volontariato italiane attive nel mondo del software libero. Questo, senza voler togliere alcun merito alle altre associazioni, che nel corso degli anni hanno sostenuto le battaglie per la libertà del software, la standardizzazione e l’interoperabilità dei formati. Leggi tutto

LibreOffice, un viaggio infinito

LibreOffice, un viaggio infinito30 settembre 2014 – LibreOffice ha appena compiuto quattro anni: nulla, in confronto alla storia, un viaggio infinito, se pensiamo che il progetto è nato per iniziativa di 16 incoscienti – tra cui il sottoscritto – che in nome della comunità hanno deciso di rendere indipendente un codice sorgente che le aziende vogliono controllare a tutti i costi per il suo enorme valore strategico. Ci hanno provato ieri Sun e oggi IBM (Oracle è stata una meteora di passaggio, che ha solo accelerato i tempi del fork), ma in quattordici anni non sono riuscite a fare quello che la comunità è riuscita a fare in quattro. E soprattutto, non sono mai riuscite ad aggregare gli sviluppatori volontari, che ovviamente non amano quelli che vogliono controllare il loro lavoro. Leggi tutto

Ci sono giorni…

ODF scelto, insieme al PDF, come formato standard per tutti i documenti24 luglio 2014 – Ci sono giorni, nella vita di un individuo, in cui ti rendi conto di aver scritto una pagina di storia, anche se piccola e nascosta nel grande libro della vita.

Oggi, è uno di quei giorni, ed è un giorno bellissimo nonostante la pioggia che cade su OSCON, il più importante tra i numerosi eventi dedicati al software open source negli Stati Uniti, a Portland, nell’Oregon. Leggi tutto

Chi usa OOXML fa del male anche a te, digli di smettere

Chi usa OOXML fa del male anche a te, digli di smettere04 luglio 2014 – OOXML è il formato utilizzato da Microsoft Office dalla versione 2007 in avanti, ed è contraddistinto dall’aggiunta di una X alle tradizionali estensioni DOC, XLS e PPT. Nel 2008, è stato trasformato in pseudo-standard “a martellate”, per poter perpetuare il lock-in degli utenti.

Purtroppo, si tratta di un formato molto diffuso, grazie alle sofisticate strategie di marketing messe in campo dall’azienda di Redmond, che in questo senso è di gran lunga superiore a qualsiasi altra azienda del settore, e in particolare a tutte quelle del mondo open source. Leggi tutto

Resource Center

  • Drop test ottimizzati con Dell, Intel e Altair

    Dell, Intel e Altair hanno collaborato all'analisi di una soluzione virtuale di drop test, che assicura aumenti comprovati di velocità e accuratezza

    Intel dell AltairDownload
  • “Scaricare” i server per abbattere i costi

    L’infrastruttura web deve essere in grado di scalare? Sì, ma attenzione a non ingigantire i costi. L’uso degli ADC è una strada economicamente praticabile

    server data centerDownload
  • Le domande da porre ai propri service provider

    Cosa chiedere al proprio fornitore di servizi ICT per ottenere una prestazione allineata ai propri reali bisogni e agli obiettivi aziendali

    Dimension-data-wp-3-tough-questionsDownload
  • EVault alla ricerca di nuovi partner

    Nata nel 1997 per offrire backup e ripristino nella cloud, la società del gruppo Seagate, oggi leader in questo mercato, offre tre interessanti white paper

    EvaultDownload
  • Archiviazione su cloud – problematiche e benefici

    L’archiviazione e il backup sul cloud sono servizi leggermente diversi, ma entrambi consentono agli utenti di ottenere uno spazio di archiviazione scalabile

    Evault-cloudDownload
  • 12 Best Practice per il backup e il ripristino dei dati

    Due pagine di consigli e analisi per non farsi mai trovare impreparati o gettare denaro al vento

    Evault-best-practiceDownload
  • EVault: i partner al centro di tutto

    Se desiderate ampliare la vostra offerta di servizi con backup e ripristino nella cloud e costruire un flusso di entrate costanti, EVault, società di Seagate, è il vostro partner ideale

    Evault-partnerDownload
  • BYOD e sicurezza: nuove sfide per l’impresa

    Il BYOD evolve alla versione 2.0, mentre le sfide per il controllo di identità e accessi sono sempre più dure. Le risposte di F5 Networks in due white paper pronti da scaricare

    BYOD20Download
  • BYOD 2.0: non solo dispositivi

    Il concetto del BYOD (Bring Your Own Device) ha rapidamente trasformato l’IT, offrendo un modo rivoluzionario per sostenere le persone che lavorano in mobilità

    BYOD20Download
  • Identità garantita e accesso sicuro grazie a SAML

    SAML è uno standard basato su XML in grado di fornire le informazioni di identità necessarie per implementare una soluzione di single sign-on enterprise

    SAMLDownload
find std testing clinics @ localstdtest.net
© Play Lifestyle Media 2013 - Partita IVA: 02006400036
Advertisement