Punti di vista

I blog di Computerworld Italia

Computerworld Italia non vuole limitarsi a dare notizie, offrire analisi, illustrare trend, ma anche raccontare, con voci fuori dal coro e con punti di vista originali, tutto ciò accade nel mondo ICT. Per questo lavoriamo fianco a fianco con professionisti affermati e indipendenti che raccontano con uno stile unico la tecnologia e il mondo che vi fa ricorso.

 

Gabriele Di Quarto – Wireless InSecurity

Gabriele Di Quarto, già dalla sua carriera universitaria, ha improntato la sua formazione nell’ambito delle Telecomunicazioni conseguendo nel 2006 la laurea in Ingegneria delle Telecomunicazioni. Un estratto della sua tesi di laurea è stato pubblicato presso la conferenza internazionale ODBASE 2006 (International Conference on Ontologies, Databases and Applications of SEmantics) con il titolo “An HL7-aware multi-agent system for efficiently handling query answering in an e-health context”. Nel 2007 ha frequentato il Master Industriale in Information and Communication Security erogato da TILS S.p.A. nella città di L’Aquila. Oggi lavora presso 4tech+ srl e si occupa di Information Security operando per telco, banche e società italiane e multinazionali, dove mette a disposizione le proprie competenze sul Risk Management, la Security Governance e gli aspetti di compliance sugli standard IT e di Security e sulle leggi e provvedimenti del Garante Privacy.

Vai al blog di Gabriele Di Quarto

 

Paolo Lombardi – Terre di confine

Dopo alcuni anni di insegnamento nella formazione professionale, per 10 anni è stato giornalista in diverse pubblicazioni Mondadori e direttore  della rivista ‘Minisistemi’. Dal 1997 al 2009 è stato direttore del settimanale Computerworld, del mensile CIO e del sito www.cwi.it. Dal 2009 a oggi ha collaborato con pubblicazioni sia di IT sia di altri settori, sempre occupandosi di innovazione tecnologica.

Vai al blog di Paolo Lombardi

 

Enrico Negroni – Survival kit

Con un’esperienza unica, trentennale, nel mercato Enterprise Business Software, Enrico Negroni, ha caratterizzato la propria carriera in SAP, dove, una volta portata la filiale italiana da startup a indiscussa leader di mercato, è arrivato ad assumere la responsabilià europea. A lui si deve la creazione del grande ecosistema di Partner che ancora oggi caratterizza SAP in Italia. Dopo aver lasciato SAP ha avuto varie esperienze nel settore dei System Integrator e Service Provider integrando quindi a tutto campo la propria esperienza del mercato. Laureato in Ingegneria Elettronica a Pavia, classe 1955, appassionato di motori, continua a coltivare la sua innata passione per le moto potenti e veloci, con qualche cimento in pista, alternandola alle passeggiate sulle auto d’epoca.

Vai al blog di Enrico Negroni

 

Giuseppe Padula Giuseppe Padula – Industria Digitale 4.0

Giuseppe Padula si occupa da venti anni di metodologie di innovazione di processi industriali, dalle applicazioni delle tecniche di Project Financing per processi Energy-Intensive all’innovazione dei processi produttivi mediante architetture avanzate di controllo per abilitare nuove configurazioni di prodotto. E’ laureato in ingegneria Meccanica a Bologna, ha ottenuto il master MBA presso il Politecnico di Milano, ha seguito corsi di specializzazione presso l’Università di Tubinga.

Nell’area dell’innovazione di processo ha collaborato con numerose aziende e centri di ricerca tra le quali Valfrutta Conserve Italia Schlumberger Industries, gruppo Fedrigoni-Miliani Fabriano, Gruppo SCM, Fraunhofer Institute, BNL, EBRD, Gruppo Mondadori Editore, con il quale ha presentato una proposta di innovazione di packaging successivamente scelta quale progetto di innovazione strategica di gruppo per il 2005 e adottata su numerose testate.

Insegna di Tecnologie dell’Integrazione Aziendale presso l’Università degli Studi di Parma sviluppando l’area didattica relativa al Cloud Manufacturing ed è docente di Progettazione Meccanica presso l’Università della Repubblica di San Marino e l’Università IUAV di Venezia. Nel tempo libero si interessa di arte contemporanea, aprendo nel 2001 la Galleria Ninapì a Ravenna, dove segue progetti di ibridazione tra arte e tecnologia, in collaborazione con Kuka Robotics e il centro ZKM di Karlsruhe.

Vai al blog di Giuseppe Padula

 

Italo Vignoli – SistemAperto

Italo Vignoli è uno dei fondatori di The Document Foundation, membro del Board of Directors con delega per il marketing e la comunicazione, e portavoce a livello internazionale del progetto. Da settembre 2004 alla fine del 2010 ha partecipato al progetto OpenOffice.org, ed è stato tra i fondatori – e poi Consigliere e Presidente – dell’Associazione PLIO, Progetto Linguistico Italiano OpenOffice.org. E’ socio Assoli. Professionalmente, è un consulente di comunicazione, con trent’anni di esperienza nel settore delle tecnologie avanzate, a livello italiano e internazionale. E’ socio Ferpi, Federazione Italiana dei Professionisti di Relazioni Pubbliche, e ha tenuto corsi di marketing delle tecnologie avanzate, di public speaking e di relazioni pubbliche in diverse università italiane, e in corsi di perfezionamento post-laurea. Dal 1984, è collegato in rete con un PC portatile e un sistema di messaggistica o di posta elettronica, nonostante la Laurea in Lettere dell’Università Statale di Milano conseguita grazie a una tesi nata sui tasti di una Lettera 22, la macchina da scrivere dei suoi articoli da giornalista. I suoi hobby sono la lettura e lo studio, per cui – nel corso degli anni – ha conseguito un master in marketing, uno in relazioni pubbliche e uno in giornalismo. E’ nato il 12 agosto del 1954 alle 12, con 27 anni esatti di anticipo sulla data e sull’ora dell’annuncio del PC IBM.

Vai al blog di Italo Vignoli

 

Resource Center

  • “Scaricare” i server per abbattere i costi

    L’infrastruttura web deve essere in grado di scalare? Sì, ma attenzione a non ingigantire i costi. L’uso degli ADC è una strada economicamente praticabile

    server data centerDownload
  • Le domande da porre ai propri service provider

    Cosa chiedere al proprio fornitore di servizi ICT per ottenere una prestazione allineata ai propri reali bisogni e agli obiettivi aziendali

    Dimension-data-wp-3-tough-questionsDownload
  • EVault alla ricerca di nuovi partner

    Nata nel 1997 per offrire backup e ripristino nella cloud, la società del gruppo Seagate, oggi leader in questo mercato, offre tre interessanti white paper

    EvaultDownload
  • Archiviazione su cloud – problematiche e benefici

    L’archiviazione e il backup sul cloud sono servizi leggermente diversi, ma entrambi consentono agli utenti di ottenere uno spazio di archiviazione scalabile

    Evault-cloudDownload
  • 12 Best Practice per il backup e il ripristino dei dati

    Due pagine di consigli e analisi per non farsi mai trovare impreparati o gettare denaro al vento

    Evault-best-practiceDownload
  • EVault: i partner al centro di tutto

    Se desiderate ampliare la vostra offerta di servizi con backup e ripristino nella cloud e costruire un flusso di entrate costanti, EVault, società di Seagate, è il vostro partner ideale

    Evault-partnerDownload
  • BYOD e sicurezza: nuove sfide per l’impresa

    Il BYOD evolve alla versione 2.0, mentre le sfide per il controllo di identità e accessi sono sempre più dure. Le risposte di F5 Networks in due white paper pronti da scaricare

    BYOD20Download
  • BYOD 2.0: non solo dispositivi

    Il concetto del BYOD (Bring Your Own Device) ha rapidamente trasformato l’IT, offrendo un modo rivoluzionario per sostenere le persone che lavorano in mobilità

    BYOD20Download
  • Identità garantita e accesso sicuro grazie a SAML

    SAML è uno standard basato su XML in grado di fornire le informazioni di identità necessarie per implementare una soluzione di single sign-on enterprise

    SAMLDownload
  • Gestire le reti, una sfida sempre più complessa

    Le analisi EMA Radar di Enterprise Management Associates e i white paper di HP, scaricabili gratuitamente, aiutano a capire meglio il problema

    EMA-Radar-logo-150x150Download
find std testing clinics @ localstdtest.net
© Play Lifestyle Media 2013 - Partita IVA: 02006400036
Advertisement