Privacy

Yahoo! risponde all’NSA cifrando i suoi data center

04 aprile 2014 – Yahoo! ha pubblicamente annunciato aggiornamenti ai propri progetti di crittografia, tra i quali c’è una nuova versione di Yahoo Messenger, che sarà rilasciata nei prossimi mesi. Il progetto, presentato da Alex Stamos, Chief Information Security Officer di Yahoo, tramite il blog della società, è stato avviato in seguito alle crescenti preoccupazioni su sicurezza e privacy, provocate anche dalle rivelazioni sul controllo delle comunicazioni online esercitato dalla National Security Agency (NSA). Leggi tutto

Big Data, quanti pericoli nel data mining

04 dicembre 2013 – Più che semplici bit&byte, i Big Data rappresentano oggi un’opportunità multimilionaria. Dal piccolo negozio al dettaglio ai maggiori produttori, sono ormai tante le realtà che hanno scoperto le potenzialità nascoste nei codici postali e nelle cronologie d’acquisto per riuscire a incrementare i propri guadagni. Una recente indagine del McKinsey Global Institute, il braccio di McKinsey dedicato ad analisi e ricerche, afferma che, se ben sfruttati, i Big Data possono addirittura far lievitare i profitti del 60% nel settore retail. La stessa tesi è sostenuta da uno studio del Boston Consulting Group, che non solo evidenzia quanto i dati personali siano fondamentali per incrementare l’efficacia del business, ma anche per proporre prodotti altamente customizzati. Leggi tutto

Censis: italiani preoccupati per la privacy online

08 ottobre 2013 – Secondo la ricerca “Il valore della privacy nell’epoca della personalizzazione dei media” condotta dal Censis, gli utenti italiani sono consapevoli degli interessi commerciali e politici che ruotano attorno ai dati personali disponibili su Internet. In particolare, l’88,4 per cento degli intervistati è a conoscenza del fatto che i grandi operatori del web, come Google e Facebook, possiedono gigantesche banche dati sugli utenti; il 72,3 per cento ritiene che i dati personali possano essere sfruttati a scopi commerciali o politici (60,5 per cento). Più della metà (51,6%) è giunto quindi alla conclusione che “in futuro il potere sarà nelle mani di chi deterrà il maggior numero di dati personali”. Leggi tutto

Facebook, sotto pressione, chiarisce come usa i dati

30 agosto 2013 – Facebook vuole essere chiaro: può utilizzare i nomi, le immagini del profilo e altri dati dei suoi utenti per pubblicare annunci pubblicitari sul sito. Il sito ha annunciato una serie di aggiornamenti proposti per la sua politica di utilizzo dei dati e la Dichiarazione dei diritti e delle responsabilità, due documenti chiave che spiegano come il social network raccoglie e utilizza i dati degli utenti iscritti. L’aggiornamento include una spiegazione rivista di come possono essere utilizzati elementi come i nomi delle persone, le immagini del profilo e i contenuti in relazione ad annunci o contenuti commerciale. Leggi tutto

Facebook pubblica i dati sulle richieste dei Governi

28 agosto 2013 – Facebook sta divulgando il numero di richieste ricevute dai governi nazionali sui dati dei propri utenti, citando i suoi “valori fondamentali” di “trasparenza e fiducia”. Colin Stretch, general counsel di Facebook, in messaggio pubblicato sul blog del social network, ha dato una panoramica delle richieste ricevute dai governi, Paese per Paese, nella prima metà del 2013. Gli Stati Uniti sono in cima alla lista con più di 11mila richieste relative a più di 20mila account utente. Facebook è stato tenuto per legge a soddisfare il 79 per cento delle richieste ricevute dal governo federale, fornendo almeno una parte dei dati relativi ai propri utenti. Leggi tutto

Privacy: Google non legge l’email, ma l’analizza

19 agosto 2013 – Nei giorni scorsi un’altra bufera si è abbattuta su Google. L’argomento, manco a dirlo, è quello della privacy, questa volta legata al servizio di posta elettronica gratuito Gmail. A scatenarla sono state alcune affermazioni degli avvocati di Google in risposta a una class-action guidata dal gruppo di difesa dei consumatori Consumer Watchdog. L’oggetto del contendere è la pratica seguita da Google di analizzare tutti i messaggi dei suoi utenti per ricavarne parole chiave che aiutino a indirizzare in modo coerente i messaggi pubblicitari.

Leggi tutto

Resource Center

  • EVault alla ricerca di nuovi partner

    Nata nel 1997 per offrire backup e ripristino nella cloud, la società del gruppo Seagate, oggi leader in questo mercato, offre tre interessanti white paper

    EvaultDownload
  • Archiviazione su cloud – problematiche e benefici

    L’archiviazione e il backup sul cloud sono servizi leggermente diversi, ma entrambi consentono agli utenti di ottenere uno spazio di archiviazione scalabile

    Evault-cloudDownload
  • 12 Best Practice per il backup e il ripristino dei dati

    Due pagine di consigli e analisi per non farsi mai trovare impreparati o gettare denaro al vento

    Evault-best-practiceDownload
  • EVault: i partner al centro di tutto

    Se desiderate ampliare la vostra offerta di servizi con backup e ripristino nella cloud e costruire un flusso di entrate costanti, EVault, società di Seagate, è il vostro partner ideale

    Evault-partnerDownload
  • BYOD e sicurezza: nuove sfide per l’impresa

    Il BYOD evolve alla versione 2.0, mentre le sfide per il controllo di identità e accessi sono sempre più dure. Le risposte di F5 Networks in due white paper pronti da scaricare

    BYOD20Download
  • BYOD 2.0: non solo dispositivi

    Il concetto del BYOD (Bring Your Own Device) ha rapidamente trasformato l’IT, offrendo un modo rivoluzionario per sostenere le persone che lavorano in mobilità

    BYOD20Download
  • Identità garantita e accesso sicuro grazie a SAML

    SAML è uno standard basato su XML in grado di fornire le informazioni di identità necessarie per implementare una soluzione di single sign-on enterprise

    SAMLDownload
  • Gestire le reti, una sfida sempre più complessa

    Le analisi EMA Radar di Enterprise Management Associates e i white paper di HP, scaricabili gratuitamente, aiutano a capire meglio il problema

    EMA-Radar-logo-150x150Download
  • Semplificare la gestione di reti sempre più complesse

    Grazie all’Automated Network Management (ANM) si possono incrementare i livelli di disponibilità e prestazioni della rete

    La rete è sempre più complessa Semplificate la gestione. - ItalianDownload
  • I vantaggi di HP Agile nella collaborazione

    Questo white paper descrive come integrare le funzioni di sviluppo e IT operation tradizionali per reagire al cambiamento in maniera rapida ed efficace

    La collaborazione tra sviluppo e operazioni porta vantaggi al business - ItalianDownload
© Play Lifestyle Media 2013 - Partita IVA: 02006400036
Advertisement