Intel ha rilasciato un documento per illustrare quelli che a suo avviso saranno i trend tecnologici del 2017 tra intelligenza artificiale, 5G, guida autonoma e realtà virtuale/aumentata. Ecco queste quattro tendenze spiegate nel dettaglio.

Intelligenza artificiale

L’intelligenza artificiale è già intorno a noi, dagli aspetti più ordinari (la dettatura vocale, il tagging delle foto e il rilevamento delle frodi) a quelli più all’avanguardia (la medicina di precisione, la previsione di infortuni e le auto a guida autonoma). L’intelligenza artificiale permetterà alle macchine di aumentare le capacità umane, automatizzare i compiti più noiosi o pericolosi, rendere possibili scoperte scientifiche e affrontare problemi sociali complessi.

Si stima che il mercato globale della robotica e dell’intelligenza artificiale raggiungerà i 153 miliardi di dollari entro il 2020, suddivisi in 83 miliardi per la robotica e 170 miliardi per l’analisi basata su I.A.

Secondo Intel nel 2017 la tecnologia che supporta alcune applicazioni di intelligenza artificiale emergenti, come l’elaborazione del linguaggio naturale e i bot, migliorerà notevolmente, aprendo la strada ad una più ampia adozione dell’intelligenza artificiale. L’apprendimento automatico e il deep learning saranno maggiormente integrati nei dispositivi IoT connessi, il che consentirà di accedere ad un livello più profondo di informazioni strategiche.

trend tecnologici del 2017

Intel introdurrà inoltre tre prodotti della piattaforma Intel Nervana realizzati per la velocità e la facilità d’uso, consentendo a un maggior numero di specialisti di dati di risolvere le sfide più grandi utilizzando tecnologia standard di settore. I prodotti in questione includono:

Una tecnologia rivoluzionaria di Nervana Systems che verrà testata a livello di silicio preliminare (nome in codice “Lake Crest”) nella prima metà del 2017 e diventerà disponibile per i clienti più avanti nel corso del prossimo anno. Consentirà alle reti neurali di fornire le massime prestazioni per il deep learning e offrirà densità di elaborazione senza precedenti con un’interconnessione ad ampia larghezza di banda.

Un nuovo prodotto (nome in codice “Knights Crest”) che integra perfettamente i migliori processori Intel Xeon con la tecnologia di Nervana Systems.

La prossima generazione di processori Intel Xeon Phi (nome in codice “Knights Mill”), che offrirà prestazioni fino a quattro volte superiori rispetto alla generazione precedente nel settore del deep learning.

5G

Secondo Intel nel corso del 2017 il 5G continuerà ad evolversi dalla sua concezione e testing a progetti di implementazioni significativi, accelerando il supporto in tutto il settore. L’esigenza di una connettività più veloce aumenterà la pressione nel settore per l’allineamento agli standard globali definiti da IEEE e 3GPP e per affrontare le sfide chiave a livello di interoperabilità e compatibilità retroattiva e futura.

trend tecnologici del 2017

Guida automatizzata

La guida automatizzata cambierà le nostre vite e la società. L’auto del futuro ridurrà notevolmente il numero di incidenti, consentirà una più ampia mobilità e la riduzione del traffico nelle città più inquinate del mondo. Il mercato globale dei veicoli completamente autonomi potrebbe raggiungere i 42 miliardi di dollari entro il 2025, con le auto a guida autonoma che potrebbero sfiorare un quarto delle vendite mondiali totali di automobili entro il 2035.

Realtà virtuale/merged

Mentre le esperienze odierne si basano sull’interazione con uno schermo, in futuro gli utenti saranno totalmente immersi nella realtà virtuale tramite vista, udito e tatto. La prossima frontiera del computing ci consentirà di costruire, risolvere, creare e giocare in un ambiente in cui il confine tra mondo fisico e mondo virtuale risulterà molto meno marcato. Le tecnologie virtuali racchiudono un potenziale enorme per il futuro, ma finora i vari settori hanno solo iniziato a toccare la superficie di ciò che sarà possibile.

Per il 2017 Intel prevede che le esperienze di realtà virtuale si svilupperanno ben oltre le fasi nascenti in settori come l’assistenza sanitaria, l’istruzione e i viaggi, impiegando la più recente tecnologia VR per creare esperienze completamente immersive.

La merged reality, intesa come un nuovo modo di sperimentare interazioni e ambienti fisici e virtuali, acquisirà infine un ruolo di primo piano grazie a cinque avanzamenti tecnologici (6 gradi di mobilità, monitoraggio integrato, manipolazione più naturale, libertà dai cavi, contenuto del mondo reale digitalizzato), e si prevede che venga commercializzata nel periodo delle festività del 2017.

WHITEPAPER GRATUITI