Microsoft House

Sono quattro le parole d’ordine della nuova Microsoft House: apertura, collaborazione, flessibilità e innovazione. Un ambizioso e innovativo progetto da parte del colosso di Redmond, che vuole porsi al centro dello sviluppo tecnologico del nostro Paese e ribadire il proprio ruolo come punto di riferimento per la crescita economica e sociale.

L’inaugurazione della sede, il 15 febbraio 2017, ha mostrato a giornalisti e VIP il frutto di due anni di lavoro. Microsoft House è stata progettata da Herzog & De Meuron e si trova in viale Pasubio 21, in zona Porta Volta, a Milano. Come sottolineato dall’amministratore delegato di Microsoft, Carlo Purassanta, la scelta della location è stata frutto di lunghe e approfondite ricerche, e non è un caso che si trovi proprio al confine tra la parte storica della città e quella più moderna.

L’edificio è composto da due piani sotterranti e sei esterni, con una struttura dominata da ampie finestre: ben 832. Si tratta di una scelta precisa, per ribadire il concetto di apertura e trasparenza che sta alla base del progetto. Dei sei piani esterni, la metà sono dedicati alla città. Il piano terra, aperto al pubblico, ospita lo Showroom, realizzato in collaborazione con Intel, dove è possibile provare le tecnologie di Microsoft e dei suoi partner sette giorni su sette. Allo stesso piano si trova anche lo spazio della Digital Class, ambiente multimediale per la formazione, che ospiterà sessioni per tutte le età. Al primo piano è ospitato invece il Microsoft Technology Center, una zona dedicata alle aziende e ai professionisti, con scenari di innovazione che mostrano in concreto le possibilità offerte dalle nuove tecnologie. Infine, al quinto e ultimo piano si trova The Loft, un ambiente che ricrea un appartamento tecnologico ed esclusivo, nel quale verranno ospitati eventi di rilievo.

Per quanto riguarda i tre piani dedicati ai dipendenti e ai collaboratori, Microsoft ha puntato sulla flessibilità. Nessuna postazione fissa, neppure per Carlo Purassanta, ma scrivanie e ambienti  liberi, nei quali le persone possono decidere di volta in volta dove sistemarsi. Il tutto nell’ottica di spingere all’estremo in concetto di smart working, che Microsoft sostiene già da anni.

 

I numeri della Microsoft House

  • Dimensioni: 125×16 metri
  • Altezza: 32 metri
  • Finestre: 832
  • Metratura: 7.500 metri quadri
  • Visitatori attesi per il 2017: 200.000
  • Professionisti attesi per il 2017: 10.000
  • Studenti attesi per il 2017: 4.000
  • Dirigenti scolastici attesi per il 2017: 1.000
Attivo nel settore dell'editoria specialistica dal 1990, in particolare nel settore IT. È cofondatore della società di servizi editoriali, digitali e non, Gruppo Orange.
WHITEPAPER GRATUITI