09 marzo 2012 – Arbor Networks ha presentato una nuova famiglia di appliance Arbor Pravail Availability Protection System (APS) per difendere il perimetro degli Internet Data Center (IDC) dalle minacce contro la disponibilità, in particolare gli attacchi Distributed Denial of Service (DDoS) lanciati contro il layer applicativo. La piattaforma Arbor Pravail APS è progettata ad hoc per l’implementazione in scenari IDC ed è dotata delle funzionalità Cloud Signaling e Atlas Intelligence Feed. “Da oltre dieci anni Arbor Networks sviluppa soluzioni innovative per il rilevamento e la mitigazione di minacce DDoS”, ha commentato Colin Doherty, Presidente di Arbor Networks. “Con queste competenze, Arbor ha creato Arbor Pravail APS, la soluzione che fornisce al data center capacità carrier-class per l’identificazione e la neutralizzazione degli attacchi DDoS”.

Cloud Signaling. La funzionalità Cloud Signaling di Arbor Pravail APS mira a garantire la disponibilità degli Internet Data Center e a velocizzare il tempo necessario a neutralizzare gli attacchi DDoS. Collaborando con i clienti di Internet Service Provider (ISP) e Managed Security Services Provider (MSSP), Arbor ha messo a punto un protocollo ad hoc che semplifica il processo di mitigazione on-premise degli attacchi contro il layer applicativo e la mitigazione upstream di quelli volumetrici secondo un approccio automatizzato e in tempo reale. Il Cloud Signaling è un sistema efficiente e integrato che mette in collegamento l’infrastruttura dei clienti con i cloud dei service provider.

Atlas Intelligence Feed. Atlas Intelligence Feed fornisce protezione contro gli attacchi DDoS generati da reti botnet. La particolare visibilità di Arbor sulle reti bot DDoS deriva dall’infrastruttura Atlas, che coniuga una rete di sensori darknet distribuita a livello mondiale con i dati anonimi di traffico provenienti dalle reti di più di cento clienti di service provider. Le informazioni raccolte permettono ai ricercatori di Arbor di sviluppare una visualizzazione globale del traffico che attraversa le dorsali che formano il nucleo di Internet. Il nuovo Atlas Intelligence Feed fornisce signature DDoS in tempo reale per garantire la protezione perimetrale del data center da attacchi DDoS condotti via botnet e relative varianti. Gli aggiornamenti relativi alle ultime minacce vengono distribuiti automaticamente e includono dati di geo-localizzazione.