10 luglio 2012 – Apple ha reso disponibile l’ultima versione del suo prossimo sistema operativo OS X Mountain Lion. Questo significa che, pur avendo dichiarato la data ufficiale, la casa di Cupertino è pronta per la distribuzione ufficiale di Mountain Lion, che dovrebbe avvenire entro luglio. La release è nota come “Golden Master,” o GM, cioè con il nome che utilizzano gli sviluppatori per indicare un software pronto, o quasi, per la distribuzione. La rivale Microsoft, invece, utilizza la sigla RTM (release to manufacturing), per indicare che un programma è pronto per essere installato su nuove macchine, e ieri ha annunciato la disponibilità della versione RTM di Windows 8.

Quando sarà disponibile, l’aggiornamento a Mountain Lion potrà essere scarica dal Mac App Store al costo di venti dollari. Per gli utenti che hanno acquistato un computer Mac dopo l’11 giugno l’aggiornamento sarà invece gratuito.

Basandosi sulle procedure di Apple degli anni scorsi, la data su cui si concentra l’attenzione per il rilascio della versione definitiva di Mountain Lion è il 25 luglio. Nel 2011, infatti, Apple rilasciò la versione di OS X 10.7 Lion per gli sviluppatori il primo luglio, e la versione ufficiale arrivò il 20 luglio, cioè 19 giorni dopo. Due anni prima, nel 2009, Apple rilasciò la versione Gold Master di OS X 10.6 Snow Leopard l’11 agosto, e la versione definitiva il 28 agosto, 17 giorno dopo.

Tra le nuove funzionalità di OS X Mountain Lion c’è l’applicazione Messages, che si integra con iMessage su iOS, il riconoscimento vocale per dettare testi, un Notification Center, e una più ampia integrazione con Facebook. Apple inoltre introdurrà la controversafunzionalità di sicurezza Gatekeeper che, di default, permetterà di installare solo software e app che abbiano il certificato di sicurezza riconosciuto da Apple.

Ian Paul