08 agosto 2012 – Acer è il primo grande produttore a criticare pubblicamente la scelta di Microsoft relativa al lancio del tablet Surface. “Abbiamo suggerito a Microsoft di ripensarci. L’impatto sul settore e la reazione degli altri brand saranno negativi”, ha dichiarato il Presidente di Acer JT Wang, in un’intervista con il Financial Times. Microsoft aveva rivelato in giugno l’intenzione di entrare nel mondo dell’hardware lanciando Surface, che sarà in diretta competizione con l’iPad di Apple. La decisione di Microsoft ha creato tensione con i suoi partner OEM.

Campbell Kan, responsabile del settore PC di Acer, ha dichiarato al Financial Times che se Microsoft procede con il progetto Surface, dovrà riconsiderare anche il proprio modello di business. “Se Microsoft prosegue nello sviluppo dell’hardware, noi cosa dovremo fare?”, ha detto Kan. “Dovremo ancora contare su di essa, o cercare altre alternative?”.

Secondo i piani di Microsoft, il tablet Surface sarà disponibile in due versioni, una basata sul sistema operativo Windows 8 Pro e l’altra su Windows RT, il sistema progettato per processori ARM. Sono note poche specifiche riguardo al nuovo tablet, tra le quali lo schermo da 10,6 pollici ad alta definizione, e una cover di tre millimetri di spessore sensibile al tocco che si può trasformare in tastiera.


Derek du Preez